Vai al contenuto

in

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

Aggettivo

in

  1. (neologismo) (forestierismo) alla moda
    • è una discoteca molto in

Avverbio

in

  1. definizione mancante; se vuoi, aggiungila tu

Preposizione

in

  1. indica stato in luogo
    • Restate in classe!
  2. indica stato in luogo figurato
    • Cos'hai in mente?
  3. indica moto a luogo
    • Voglio andare in America!
  4. indica moto a luogo circoscritto
    • In palestra si corre
  5. indica tempo determinato
    • Vado a sciare in gennaio
  6. indica modo
    • Camminava in silenzio
  7. indica materia
    • Una statua in pietra
    Attenzione: questa forma è poco comune. Si tende ad utilizzare di.
  8. indica quantità
    • Sono in molti a trovarmi simpatico
  9. indica stima
    • Ti tengo in grande considerazione
  10. indica mezzo
    • Gira in motorino
  11. indica scopo
    • Faranno una festa in tuo onore
  12. specifica meglio il contesto, indica limitazione
    • È molto bravo in scienze
  13. indica ciò in cui si ha fede
    • Ho fede nella provvidenza divina
  14. enfatizza un avverbio di luogo
    • Fatti in
  15. seguito da presente infinito indica un'azione in corso di svolgimento (=gerundio)
    • Nel dire (dicendo o anche avendo detto) quelle parole scoppiò a piangere

Etimologia / Derivazione[modifica]

Sinonimi[modifica]

Contrari[modifica]

Termini correlati[modifica]

Traduzione

Vedi le traduzioni

Afrikaans[modifica]

Preposizione

in

  1. dentro

Anglosassone[modifica]

Preposizione

  1. in

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal protogermanico in

Alto tedesco antico[modifica]

Preposizione

  1. in

Inglese[modifica]

Preposizione

in

  1. in

Etimologia / Derivazione[modifica]

dall'anglosassone in

Termini correlati[modifica]

Contrari[modifica]

Interlingua[modifica]

Preposizione

  1. in

Giapponese[modifica]

Trascrizione (Hepburn)

in

  1. いん

Latino[modifica]

Preposizione

in

  1. (seguito da accusativo) introduce il complemento di moto a luogo (con senso di entrata): in, nel, dentro a, verso
  2. (seguito da accusativo) introduce il complemento di tempo determinato: in, nel, per
  3. (seguito da accusativo) introduce il complemento di svantaggio: contro, a danno di
  4. (seguito da accusativo) introduce il complemento di limitazione: secondo, come da
  5. (seguito da accusativo) introduce il complemento di fine o scopo: per, in, al fine di
  6. (seguito da ablativo) introduce il complemento di stato in luogo: in, nel, presso, sopra
  7. (seguito da ablativo) introduce il complemento di tempo continuato: per, durante, in
  8. (seguito da ablativo) introduce il complemento di modo o maniera: in

Sillabazione[modifica]

in

Pronuncia[modifica]

  • (pronuncia classica) IPA: /in/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /in/

Ascolta la pronuncia (pronuncia classica) :

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal proto-italico *en, a sua volta discendente del proto-indoeuropeo *h₁én; correlato al greco antico ἐν; al tedesco in; all'inglese in

Parole derivate[modifica]

discendenti in altre lingue

Termini correlati[modifica]

Proverbi e modi di dire[modifica]

Lombardo[modifica]

Preposizione

in

  1. in
    • mangi in pee: mangio in piedi
    • mangi in de la cà: mangio nella casa

Olandese[modifica]

Preposizione

  1. in

Romeno[modifica]

Sostantivo

  1. pianta della famiglia delle linaceae: lino

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino linum

Sloveno[modifica]

Congiunzione

  1. e

Svedese[modifica]

Preposizione

  1. da fuori a dentro

Contrari[modifica]

Termini correlati[modifica]

Tedesco[modifica]

Preposizione

  1. in