popolo

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

bandiera italiana Italiano[modifica]

Sostantivo

popolo (Wikipedia approfondimento) m sing (pl.: popoli)

  1. insieme di persone che vivono nella stessa zona o città
  2. complesso di persone che rappresentano gli strati più bassi della società
  3. (filosofia) (antropologia) (sociologia) (diritto) insieme di persone fisiche cittadine di uno stato, che molto spesso esercitano la propria sovranità affidandola a rappresentanti
  4. (per estensione) (gergale) comunità di molte persone unite in amicizia, che sanno interagire, sostenersi reciprocamente, con fiducia condivisa ed abnegazione

Sillabazione[modifica]

pò | po | lo

Pronuncia[modifica]

IPA: /ˈpɔpolo/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino populus

Citazione[modifica]

Collabora a Wikiquote
«Dopo queste cose vidi: ecco, una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi attorno al trono e davanti all'Agnello, avvolti in vesti candide, e tenevano rami di palma. »
(Apocalisse di Giovanni 7,9, testo CEI 2008)
Collabora a Wikiquote
«Come il popolo è l'asino: utile, paziente e bastonato »
Collabora a Wikiquote
«Bisogna accettare quello che i popoli decidono »

Sinonimi[modifica]

Contrari[modifica]

Parole derivate[modifica]

Traduzione

Altri progetti[modifica]