disprezzare

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

bandiera italiana Italiano[modifica]

Open book 01.svgVerbo

Transitivo[modifica]

disprezzare  (vai alla coniugazione)

  1. non ritenere qualcuno degno di stima, indegno della propria considerazione
  2. avere in poco conto
    • lei tentava di disprezzare perché, invero, non ne aveva le possibilità
  3. non ammettere, per esempio comportamenti immorali
  4. (per estensione) ambire a o desiderare, per attuare in modo immorale, una "perdita" altrui, anche con riferimento al benessere
  5. (per estensione) rifiutare per impossibilità di valutare in modo giusto
  6. dimostrare estrema ingratitudine, talvolta per cattiveria
    • non ha mai accettato il sincero aiuto di alcuno disprezzando l'amicizia
  7. (per estensione) non rispettare
    • si vendicherà disprezzando alcuni suoi seguaci?

Hyph.png Sillabazione[modifica]

di | sprez | zà | re

Nuvola apps edu languages.png Pronuncia[modifica]

IPA: /dispretˈsare/

Nuvola kdict glass.pngEtimologia / Derivazione[modifica]

dal latino tardo disprĕtiare che deriva da pretium cioè "prezzo, pregio", col prefisso dis-

Citazione[modifica]

Collabora a Wikiquote
«Ascolta, figlio mio, l'istruzione di tuo padre e non disprezzare l'insegnamento di tua madre »

Icona sinonimi.png Sinonimi[modifica]

Fairytale right blue.pngFairytale left blue.png Contrari[modifica]

Nuvola apps tree.png Parole derivate[modifica]

Books-aj.svg aj ashton 01.png Termini correlati[modifica]

Nuvola filesystems www.png Traduzione

ritenere qualcuno non degno di stima e rispetto
  • Francesco Sabatini e Vittorio Coletti, Il Sabatini Coletti, RCS Libri edizione on line
  • Il Sansoni, Italiano edizione on-line da "www.corriere.it"
  • Sinonimi e contrari, RCS Libri edizione on line
  • Vocabolario, Treccani edizione online
  • Dizionario di italiano (ed. sapere.it), De Agostini edizione on line
  • Dizionario Italiano Olivetti, Olivetti Media Communication edizione on line