Vai al contenuto

evadere

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

Verbo

Intransitivo[modifica]

evadere (vai alla coniugazione)

  1. fuggire da un luogo nel quale si è rinchiusi
    • Il celebre criminale Slim Manolesta è evaso ieri sera
  2. (per estensione) ricorrere a sotterfugi per evitare parzialmente o totalmente il pagamento delle tasse
    • Mi disgusta chi evade le tasse
  3. (senso figurato) allontanarsi da posti o condizioni oppressive
  4. ì(burocratico) espletare una pratica

Sillabazione[modifica]

e | và | de | re

Pronuncia[modifica]

IPA: /eˈvadere/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino evadĕre, composto da ex- cioè "e-" con il significato di "fuori, "esterno"- e da vadĕre ossia "andare", significa quindi "andare fuori, andare all'esterno"

Sinonimi[modifica]

Contrari[modifica]

Traduzione

Latino[modifica]

Verbo

evadere

  1. uscire, venire fuori
  2. scampare, sfuggire, salvarsi, evadere, scappare, fuggire
  3. arrivare, salire
  4. (di cose) estendersi, prolungarsi, arrivare a
  5. (di fiumi) sboccare, gettarsi
  6. passare attraverso
  7. andare a finire, avere come risultato, risolversi in
  8. (di persone) diventare, risultare, riuscire
  9. giungere, salire, arrivare a
  10. oltrepassare, valicare, superare, percorrere sino in fondo
  11. salire, ascendere
  12. schivare, evitare, scampare, sfuggire a un pericolo