Vai al contenuto

angelo

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

Sostantivo

angelo (Wikipedia approfondimento) m sing (pl.: angeli)

l'annunciazione dell'angelo a Maria
angelo con la colonna di Antonio Raggi posta a Ponte Sant'Angelo in Roma
  1. (religione), (cristianesimo) creatura celestiale, puramente spirituale e talvolta con sembiante umano o simile, anche rappresentato artisticamente da un giovane di bell'aspetto con le ali, che agisce come il messaggero fra Dio e gli uomini
    • alcuni angeli lodano Dio attraverso il loro timore divino
  2. (senso figurato) persona molto gentile, di gran bontà e virtù o bimbo morto in tenera età
    • Ma lei è un angelo!
  3. (araldica) spirito celeste in forma di garzoncello, sempre sbarbato, vestito, colle ale lunghe ed aperte, le mani giunte ed il corpo in maestà

Sillabazione[modifica]

àn | ge | lo

Pronuncia[modifica]

IPA: /ˈaŋd͡ʒelo/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino angelus, a sua volta dal greco ἄγγελος, ossia "messaggero"

Citazione[modifica]

Collabora a Wikiquote
«Io, Giovanni, vidi salire dall'oriente un altro angelo, con il sigillo del Dio vivente. E gridò a gran voce ai quattro ai quattro angeli, ai quali era stato concesso di devastare la terra e il mare »
(Apocalisse di Giovanni 7,2, testo CEI 2008)

Sinonimi[modifica]

  • creatura celeste, spirito celeste, messaggero divino, intelligenza celeste
  • (per estensione) persona buona, persona perfetta
  • (di bambino, di individuo) buono, santo

Contrari[modifica]

Parole derivate[modifica]

Termini correlati[modifica]

Alterati[modifica]

Traduzione

creatura spirituale della religione ebraica e cristiana
(senso figurato)

Latino[modifica]

Sostantivo, forma flessa[modifica]

angelo

  1. dativo singolare da angelus
  2. ablativo singolare da angelus

Etimologia / Derivazione[modifica]

vedi angelus

Altri progetti[modifica]