altezza

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

Sostantivo

altezza (Wikipedia approfondimento) f sing (pl.: altezze)

  1. (matematica) (geometria) (fisica) grandezza fisica
  2. titolo che viene conferito a persone reali
  3. la distanza tra due oggetti
  4. (musica) qualità che permette di distinguere se un suono è acuto o grave

Sillabazione[modifica]

al | téz | za

Pronuncia[modifica]

IPA: /alˈtettsa/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino tardo altĭtia che deriva da quello classico altitudo

Citazione[modifica]

Collabora a Wikiquote
«La sabbia del mare, le gocce della pioggia e i giorni del mondo chi potrà contarli? L'altezza del cielo, l'estensione della terra, la profondità dell'abisso chi potrà esplorarle? »

Citazione[modifica]

Collabora a Wikiquote
«Non conosciamo mai la nostra altezza finché non siamo chiamati ad alzarci.Se siamo fedeli al nostro compito arriva al cielo la nostra statura »
Collabora a Wikiquote
«l'altezza è profondità, l'abisso è luce inaccessa, la tenebra è chiarezza, il magno è parvo, il confuso è distinto, la lite è amicizia, il dividuo è individuo, l'atomo è immenso.„ »

Sinonimi[modifica]

Contrari[modifica]

Parole derivate[modifica]

Termini correlati[modifica]

Proverbi e modi di dire[modifica]

  • non essere all'altezza: espressione gergale giovanile per indicare qualcuno che, malgrado cerchi di mettersi in evidenza, non è adatto a qualcosa, spesso per un fidanzamento; frase che altrimenti, espressa in modo perentorio, indica un fallimento presunto o effettivo

Traduzione

di alberi
titolo di una persona regale
distanza tra due oggetti
latitudine