precor

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

SPQRomani.svg Latino[modifica]

Open book 01.svgVerbo

Transitivo[modifica]

precor (vai alla coniugazione) prima coniugazione, deponente (paradigma: precor, precāris, precātus sum, precātum, precari)

  1. (religione) pregare, invocare (gli dei), implorare, supplicare
  2. augurare

Hyph.png Sillabazione[modifica]

prĕ | cŏr

Nuvola apps edu languages.png Pronuncia[modifica]

  • (pronuncia classica), (pronuncia ecclesiastica) IPA: /ˈpre.kor/

Nuvola kdict glass.pngEtimologia / Derivazione[modifica]

da prex, "prece, preghiera", a sua volta derivato dalla radice indoeuropea *preḱ-, "chiedere"; etimologicamente correlato al sanscrito पृच्छति (pṛcchati, "chiedere"), al gotico 𐍆𐍂𐌰𐌹𐌷𐌽𐌰𐌽 (fraihnan, "chiedere") e all'antico anglosassone fregnan, frignan, "chiedere"

Icona sinonimi.png Sinonimi[modifica]

Nuvola apps tree.png Parole derivate[modifica]

discendenti in altre lingue