Vai al contenuto

importare

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

Verbo

Intransitivo[modifica]

importare (vai alla coniugazione)

  1. condurre all'interno
  2. avere importanza, rilievo

Transitivo[modifica]

  1. (economia) (commercio) acquistare un bene al di fuori del paese d'origine

Sillabazione[modifica]

im | por | tà | re

Pronuncia[modifica]

IPA: /imporˈtare/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino importare, infinito presente attivo di importo ossia "portar dentro, introdurre, arrecare" formato da in- e da porto cioè "portare"; l'accezione di "avere importanza" è un senso figurato (come "portare significato") sviluppatosi nel volgare ma assente in latino

Sinonimi[modifica]

Contrari[modifica]

Parole derivate[modifica]

Traduzione

portare in un paese dei beni acquistati all'estero
avere importanza

Latino[modifica]

Voce verbale

importare

  1. infinito presente attivo di importō
  2. seconda persona singolare dell'imperativo presente passivo di importō

Pronuncia[modifica]

  • (pronuncia classica) IPA: /im.por.taː.re/

Etimologia / Derivazione[modifica]

vedi importō

Uso / Precisazioni[modifica]

per antica convenzione, i verbi latini sono definiti in base alla prima persona singolare dell'indicativo presente; per la definizione, etimologia etc. del verbo si veda dunque importō