Appendice:Alfabeti/Italiano

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

L'italiano si scrive con l'alfabeto latino. L'alfabeto italiano tradizionale è composto da 21 lettere.

Lettere[modifica]

Maiuscola Minuscola Pronuncia IPA Nome
A a [a] a
B b [b] bi, be
C c [k], [ʧ][1][2] ci, ce
D d [d] di, de
E e [ɛ], [e] e
F f [f] effe
G g [ɡ], [ʤ][1][3][4] gi, ge
H h nessuna, [h][5] acca
I i [i], [j], [i̯][6] i
L l [l][4] elle
M m [m] emme
N n [n], [ɱ] (/n/), [ŋ] (/n/),[7][3] enne
O o [ɔ], [o] o
P p [p] pi, pe
Q q [k] cu, qu
R r [r] erre
S s [s], [z][8][2] esse
T t [t] ti, te
U u [u], [w], [u̯][9] u
V v [v] vi, vu
Z z [ʦ], [tʦ], [ʣ], [dʣ][10] zeta

Digrammi e trigrammi[modifica]

Maiuscola Minuscola Pronuncia IPA
- cc [kk], [tʧ][11]
- cci [tʧ], [tʧi][12]
Ch ch [k][13]
Ci ci [ʧ], [ʧi]][14]
- gg [ɡɡ], [dʤ][15]
- ggi [dʤ], [dʤi][16]
Gh gh [ɡ][17]
Gi gi [ʤ], [ʤi][18]
Gli gli [ɡli], [ʎ], [ʎʎ], [ʎi], [ʎʎi][19]
Gn gn [ɡn], [ɲ], [ɲɲ][20]
Sc sc [sk], [ʃ], [ʃʃ][21]
Sci sci [ʃ], [ʃʃ], [ʃi], [ʃʃi][22]
- zz [tʦ], [dʣ]

Segni diacritici[modifica]

Segno Nome Pronuncia IPA
´ accento acuto [ˈ][23]
` accento grave [ˈ][24]
^ accento circonflesso nessuna[25]

Note[modifica]

  1. 1,0 1,1 La pronuncia è affricata ([ʧ], [ʤ]) prima di "e" e "i", è velare ([k], [ɡ]) negli altri casi; vedi anche i digrammi e trigrammi "cc", "cci", "ch", "ci", "gg", "ggi", "gh" e "gi".
  2. 2,0 2,1 Vedi anche il digramma "sc" e il trigramma "sci".
  3. 3,0 3,1 Vedi anche il digramma "gn".
  4. 4,0 4,1 Vedi anche il trigramma "gli".
  5. La pronuncia di "h" è [h] aspirata solamente in alcune esclamazioni e in alcuni neologismi o prestiti di attestazione recente, negli altri casi non ha pronuncia. Vedi anche i digrammi "ch" e "gh".
  6. La pronuncia di "i" è [j] semiconsonante o talvolta [i.] vocale prima di un'altra vocale, [i̯] semivocale dopo un'altra vocale, [i] vocale negli altri casi; vedi anche i digrammi e trigrammi "cci", "ci", "ggi", "gi", "gli", "sci".
  7. La pronuncia di "n" è [ɱ] prima di [f] e [v], [ŋ] prima di [k] e [ɡ], [n] negli altri casi.
  8. La pronuncia di "s" è [z] prima di un'altra consonante sonora e spesso [z] tra due vocali, [s] negli altri casi.
  9. La pronuncia di "u" è [w] semiconsonante o talvolta [u.] vocale prima di un'altra vocale, [u̯] semivocale dopo un'altra vocale, [u] vocale negli altri casi.
  10. Si pronuncia [ʦ] o [ʣ] a inizio di parola o dopo una consonante, [tʦ] o [dʣ] tra due vocali; vedi anche il digramma "zz".
  11. La pronuncia è [tʧ] prima di "e" e "i", [kk] negli altri casi.
  12. La pronuncia è [tʧ] e raramente [tʧi] prima di "a", "o" o "u", [tʧi] negli altri casi.
  13. La pronuncia del digramma "ch" è sempre [k], anche prima di "e" e "i".
  14. La pronuncia è [ʧ] e raramente [ʧi] prima di "a", "o" o "u", [ʧi] negli altri casi.
  15. La pronuncia è [dʤ] prima di "e" e "i", [ɡɡ] negli altri casi.
  16. La pronuncia è [dʤ] e raramente [dʤi] prima di "a", "o" o "u", [dʤi] negli altri casi.
  17. La pronuncia del digramma "gh" è sempre [ɡ], anche prima di "e" e "i".
  18. La pronuncia è [ʤ] e raramente [ʤi] prima di "a", "o" o "u", [ʤi] negli altri casi.
  19. La pronuncia del trigramma "gli" è [ɡli] a inizio di parola, quando è preceduto da "n" e in poche altre eccezioni; la parola gli si pronuncia [ʎi]; il trigramma si pronuncia [ʎ] all'inizio di parola nei composti di glie; il trigramma si pronuncia [ʎʎ] e raramente [ʎʎi] tra due vocali, [ʎʎi] tra una vocale e una consonante o dopo una vocale alla fine di parola; si pronuncia [ʎ] e raramente [ʎi] tra una consonante e una vocale; si pronuncia [ʎi] tra due consonanti o dopo una consonante alla fine di parola.
  20. La pronuncia è [ɲ] all'inizio di parola e [ɲɲ] negli altri casi; in poche eccezioni si pronuncia [ɡn].
  21. La pronuncia è [ʃʃ] tra due vocali di cui la seconda è "e" o "i", [ʃ] all'inizio di parola e prima di "e" o "i" o dopo una consonante e prima di "e" o "i", [sk] negli altri casi.
  22. La pronuncia è [ʃʃ] e raramente [ʃʃi] tra due vocali di cui la seconda è "a", "o" o "u", [ʃʃi] negli altri casi dopo una vocale, [ʃ] e raramente [ʃi] all'inizio di parola e prima di "a", "o" o "u" o dopo una consonante e prima di "a", "o" o "u", [ʃi] negli altri casi.
  23. Posto sulla "é" indica contemporaneamente l'accento tonico e la pronuncia semichiusa [e].
  24. Posto sulla "è" o sulla "ò" indica contemporaneamente l'accento tonico e la pronuncia semiaperta [ɛ] o [ɔ]; posto sulle altre vocali indica l'accento tonico.
  25. Posto sulla "î" indica (opzionalmente) una contrazione di due "ii" che si vengono a trovare consecutive nella declinazione o nella coniugazione.

Riferimenti[modifica]

  • wmf, [Alfabeto italiano ]
  • wmf, [Fonologia della lingua italiana ]

Altri progetti[modifica]