Vai al contenuto

maestro

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

un maestro
il maestro Gonzalez Ceballos ed il maestro Masahiro Shinzato esperti di karate

Aggettivo

maestro m sing

   singolare   plurale 
 maschile    maestro    maestri 
 femminile    maestra    maestre 
  1. che è molto rilevante

Sostantivo

maestro (Wikipedia approfondimento) m sing (pl.: maestri)

  1. persona molto competente o esperta in una determinata arte o abilità che è in grado di trasmettere le sue conoscenze a chi vuole apprenderle
  2. colui che è talmente bravo nel suo lavoro da divenire un punto di riferimento per i suoi colleghi
  3. (per estensione) (raro) persona venerata per erudizione
  4. (professione) (scuola) chi per professione esercita l'istruzione e l'educazione dei bambini nella scuola primaria
  5. (diritto) nel medioevo e nei paesi di lingua inglese, chi possiede una laurea magistrale
  6. (spregiativo) persona criticata per il proprio sapere sottovalutandone il valore
    • irriverentemente disse: "Fa il maestro... lui: oh, poverino"
    • tu non sei il maestro di nessuno!

Sillabazione[modifica]

ma | è | stro o ma | é | stro

Pronuncia[modifica]

IPA: /maˈɛstro/ o IPA: /maˈestro/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino magister derivazione di magis ossia "più"

Citazione[modifica]

Collabora a Wikiquote
«Ma voi non fatevi chiamare "rabbì", perché uno solo è il vostro maestro e voi siete tutti fratelli. »
Collabora a Wikiquote
«Chi è fondamentalmente un maestro prende sul serio ogni cosa soltanto in relazione ai suoi scolari – perfino se stesso. »
Collabora a Wikiquote
«L'unico vero maestro non è in nessuna foresta, in nessuna capanna, in nessuna caverna di ghiaccio dell'Himalaya… È dentro di noi!„ »
Collabora a Wikiquote
«L'arm v'ho dato, com già Vulcano le forgiò per Achille. Col mio dono vincete dunque come già egli vinse. Ma chi di voi, usando l'armi mie potrà piegare Amazzone al suo amore su quelle spoglie conquistate scriva: Mi fu maestro Ovidio »
(Ovidio, L'arte di amare, libro secondo, versi 1111-1117)

Sinonimi[modifica]

Contrari[modifica]

Parole derivate[modifica]

Termini correlati[modifica]

Alterati[modifica]

Traduzione

caposcuola, modello
principale


Altri progetti[modifica]