lettura

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

Lettura (1892) olio su tela di Ferraz de Almeida Júnior conservato nella Pinacoteca di Stato di San Paolo
un uomo seduto su una panchina intento nella lettura di un libro
una donna intenta nella lettura di un libroا

Sostantivo

lettura (Wikipedia approfondimento) f sing (pl.: letture)

  1. (letteratura) l’atto di leggere
    • la lettura online ci sta rendendo incapaci di attenzione a lungo termine
  2. (diritto) (economia) (commercio) (finanza) comprensione della gestione finanziaria di un'azienda con lo studio del bilancio di esercizio e dei dati da questo ricavabili
  3. (gergale) (informatica) ciò che più o meno attiene ad un lettore
  4. (per estensione) lettura digitale: funzione di alcuni computer per la ripetizione vocale appunto computerizzata delle parole scritte sullo e lette dal medesimo

Sillabazione[modifica]

let | tù | ra

Pronuncia[modifica]

IPA: /letˈtura/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino tardo lectura, derivazione di legere, cioè "leggere"

Citazione[modifica]

Collabora a Wikiquote
«La lettura rende un uomo completo, la conversazione lo rende agile di spirito e la scrittura lo rende esatto »

Sinonimi[modifica]


Contrari[modifica]

Parole derivate[modifica]

Termini correlati[modifica]

Proverbi e modi di dire[modifica]

  • La lettura è come il cibo: non solo dev'essere sana, ma conviene masticarla e digerirla.

Parole derivate[modifica]

Traduzione

Vedi le traduzioni

Altri progetti[modifica]