Vai al contenuto

desiderium

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

Latino[modifica]

Seconda declinazione, neutro
  singolare plurale
nominativo dēsīderiŭm dēsīderiă
genitivo dēsīderiī, dēsīderī dēsīderiōrŭm
dativo dēsīderiō dēsīderiīs
accusativo dēsīderiŭm dēsīderiă
vocativo dēsīderiŭm dēsīderiă
ablativo dēsīderiō dēsīderiīs

Sostantivo

desiderium n sing, seconda declinazione (genitivo: desiderii, desideri)

  1. desiderio, voglia, brama
  2. rimpianto, nostalgia, tristezza
  3. bisogno, necessità
  4. (per estensione) richiesta, preghiera, supplica
  5. (per metonimia) ciò/colui che si desidera, l'oggetto del desiderio, e in particolare la persona amata

Sillabazione[modifica]

dē | sī | dĕ | rĭ | ŭm

Pronuncia[modifica]

  • (pronuncia classica) IPA: /deː.siːˈde.ri.um/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /de.siˈde.ri.um/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal verbo desidero, "desiderare, aver bisogno di, sentire la mancanza di", a sua volta di origine poco chiara, ma correlata a sidus, "stella", e probabilmente connesso all'atto di guardare le stelle per predire il futuro

Sinonimi[modifica]

Parole derivate[modifica]

discendenti in altre lingue

Termini correlati[modifica]