Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

Flag of the People's Republic of China.svg Cinese[modifica]

Chinese conversion icon.svg Hanzi[modifica]

(vai ai composti)

Hanzi tradizionale e semplificato; 7 tratti, radicale 30 ()+4

Pronuncia (pinyin): wú

Significato (come carattere):

  1. io, me, mio, a me, mi.

Nuvola kdict glass.svgEtimologia / Derivazione[modifica]

/ngo/ →/ wú/

Il carattere rappresenta una bocca (carattere in basso, 口) con il numero 5 (五, sotto) per significare "5 bocche" .

Dai tempi antichi il carattere era un nome di persona che divenne pronome in prima persona, fenomeno comune nell'antica Cina, come 余 che era un nome.

In precedenza, wú venne usato come pronome partendo dalla metafora della connessione della bocca (radicale presente nella parte inferiore del hanzi,) di una persona e il numero 5 (, che rappresentava gli elementi, il cielo, la terra, l'acqua, il fuoco e l'aria) per indicare una connessione spirituale con un dio attraverso gli elementi che fungono da legame "purificatore"che fanno diventare la bocca uno strumento per comunicare con gli dèi.

Tuttavia, nel periodo tardo classico della lingua cinese, 我 (wǒ, all'epoca pronunciato nga) passò dal significare "ascia" a "io" , che rimpiazzò 吾 come pronome personale principale, ed oggi wú è considerato letterario ed arcaico, raramente usato a livello regionale.

Forma antica[modifica]

吾-oracle.svg 吾-bronze.svg

Nuvola apps edu languages.svg Pronuncia[modifica]

IPA: [ɰᵝú]

Ascolta la pronuncia :

Open book 01.svgPronome

  1. (Pronome personale in prima persona, dialettale, letterario) Io, me, a me, mi.
    • 尝终日而思矣,不如须臾之所学也(semp) / 嘗終日而思矣,不如須臾之所學也 (trad)
    • Da: Xunzi, 3° secolo AC circa: Wú cháng zhōngrì ér sī yǐ, bùrú xūyú zhī suǒ xué yě.
    • traduzione:"Una volta mi sono messo a pensare per l'intera giornata, ma non era paragonabile a un momento di apprendimento."
  • Mio

Books-aj.svg aj ashton 01.svg Termini correlati[modifica]

Pronomi Personali Cinesi:[modifica]

Sing. Plur.
1a pers. (wǒ) 我們/我们 (wǒmen)
1a pers. 咱們/咱们 (zánmen)
2a pers. (nǐ) 你們/你们 (nǐmen)
2a pers. (nín)
n.e.
3a pers. (m.) (tā) 他們/他们 (tāmen)
3a pers. (f.) (tā) 她們/她们 (tāmen)
3a pers. (neutro) (tā) 它們/它们 (tāmen)

Nuvola apps tree.svg Parole derivate[modifica]

Da non confondere con[modifica]

Flag of Japan.svg Giapponese[modifica]

Chinese conversion icon.svg Kanji[modifica]

(vai ai composti)

Kanji utilizzato nei nomi propri (Jinmeiyō kanji); 7 tratti, radicale 30 ()+4

Significato (come carattere):

  1. Io, me, mio, nostro

Nuvola kdict glass.svgEtimologia / Derivazione[modifica]

Dal cinese classico "n'go" (Io, me). Divenne poi il kanji per rappresentare il pronome singolare nel giapponese antico, (Io) e la sua forma composta "あれ" (Io).

Dal periodo Heian diventò uguale a (われ) nella scrittura anche se raramente veniva usato per scrivere わが o "あが" (Il mio), tuttavia quest'ultima scrittura divenne obsoleta nel Periodo Kamakura. Nel Periodo Edo, 吾 era diventato arcaico e letterario (riflettendo il cambiamento in Cinese da wù a wò "我” ) anche se usato nello stile scritto.

Dopo la riforma letteraria del 1946, 吾 è diventato ormai obsoleto, se non per la sua lettura On'yomi per scrivere i nomi di persona, anche se rimane un carattere usato nello stile letterario e narrativa, che conserva il suo uso come pronome personale. Oggi, compare raramente nella forma plurale 吾々 e 吾等 o 吾輩 (Usato nel libro "吾輩は猫である").

Kanji in questo lemma
われ
Jinmeiyō
kun'yomi

Open book 01.svgPronome

Pronome personale dal Giapponese antico, usato dal periodo Nara fino al Periodo Edo, quando divenne lentamente rimpiazzato da 私. Anche se il carattere è letterario, tuttavia rimane nell'uso comune nella forma .

  • IPA: [ɰạʀe]

Significato:

  1. (Pronome personale in prima persona, formale, tradizionale) Io, me, me stesso.
  2. (Pronome in seconda persona, dialettale, informale) Tu.
Kanji in questo lemma

Jinmeiyō
kun'yomi

Open book 01.svgPronome

Pronome in prima persona dal Proto-Giapponese, わ ɰa (Io, me, noi) , oggi usato solo nella forma composta 吾が (わが).

  1. (Pronome in prima persona, obsoleto) Io, me.
Kanji in questo lemma

Jinmeiyō
kun'yomi

Open book 01.svgPronome

Pronome in prima persona dal Proto-Giapponese, あ (Io) usato esclusivamente come pronome in prima persona singolare fino al Periodo Heian, oggi rimane solo in frasi fossili.

  1. (Pronome in prima persona, obsoleto) Io, me.
Kanji in questo lemma
あれ
Jinmeiyō
kun'yomi

Open book 01.svgPronome

Pronome in prima persona dal Proto-Giapponese, あ (Io) con il suffisso nominativo れ. Usato esclusivamente come persona singolare fino al Periodo Kamakura, quando venne rimpiazzato da われ.

  1. (Pronome in prima persona, obsoleto) Io, me.

Open book 01.svgPronome possessivo

Kanji in questo lemma
わが
Jinmeiyō
kun'yomi

Pronome possessivo derivato dall'unione del pronome antico わ (Io, noi) con il suffisso が, che indicava possesso o indicatore del soggetto come nel Giapponese moderno.

Tuttavia, oggi solo la forma possessiva rimane e il suo uso è arcaico e molte volte impiegato nei discorsi e formalità.

Indica la possessione di qualcosa con visione favorevole e fierezza verso esso, anche se può solo essere usato con sostantivi specifici in quanto espressione letteraria e fossilizzata.

  1. (Pronome possessivo singolare e plurale in prima persona, letterario e alla vecchia maniera) Il mio/ Il nostro X.

「吾が国」(Wa-ga Kuni) (Il nostro paese)

「吾が社」(Wa-ga Sha) (La mia compagnia)

「吾が子」(Wa-ga Ko) (Mio figlio)

Composti[modifica]

  • 吾輩
  • 吾妻
  • 吾妻鏡
  • 吾妹
  • 故吾
  • 吾主
  • 吾木香
  • 吾人
  • 吾殿
  • 今吾