partior

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

SPQRomani.svg Latino[modifica]

Open book 01.svgVerbo

Transitivo[modifica]

partior (vai alla coniugazione) quarta coniugazione, deponente (paradigma: partior, partīris, partītus sum, partītum, partiri)

  1. forma deponente di partio: dividere in parti, suddividere, spartire, ripartire

Hyph.png Sillabazione[modifica]

păr | tĭ | ŏr

Nuvola apps edu languages.svg Pronuncia[modifica]

  • (pronuncia classica) IPA: /ˈpar.ti.or/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /ˈpar.ti.or/

Nuvola kdict glass.svgEtimologia / Derivazione[modifica]

forma deponente del verbo partio, a sua volta da pars, "parte"

Info zoom icon.svg Uso / Precisazioni[modifica]

  • l'utilizzo di partior come deponente è più comune rispetto al verbo in forma attiva partio, almeno in epoca classica; il participio perfetto partitus ed il gerundivo partiendus mantengono tuttavia, generalmente, significato passivo

Icona sinonimi.png Sinonimi[modifica]

Nuvola apps tree.svg Parole derivate[modifica]

  • si vedano i derivati di partio

Books-aj.svg aj ashton 01.svg Termini correlati[modifica]