Wikizionario:Bar/Archivio/2008-6

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

Caratteri non latini[modifica]

Continua da Caratteri non latini, alla fine riarchiviare lì! --Wimmo- 14:03, 2 giu 2008 (CEST)

{{Tl|a cmp}}[modifica]

Ho aggiunto un template per la comparazione degli aggettivi (e potenzialmente anche degli avverbi). Se già esisteva chiedo venia, siamo ancora più che in tempo per cancellarlo e modificare le pagine. Il fatto è che, non vedendone alcuno in bad e good e vedendolo scritto in forma estesa in quick, ho pensato che, già che avevo in mano gli aggettivi greci da comparare, perché non creare direttamente un template? SEEK ~ and ~ DESTRRROY!!

per me va bene. -- Ilaria (all you want) 19:49, 1 giu 2008 (CEST)
ci stavo pensando pure io di farlo! Per gli aggettivi inglesi, trovo giusto linkare ai comparativi e superlativi, però sarebbe meglio di no quando sono composti da more e most (come in questa sandbox. Non si può fare che se c'è more e most non linka? se è troppo complicato lasciamo stare! Per caso sai se c'è un template che linka le forme verbali regolari inglesi? cioè qualcosa del tipo :
to create (third-person singular simple present creates, present participle creating, simple past and past participle created)


sarebbe molto utile nelle voci inglesi e pensavo di farlo. --Diuturno (disc.) 10:13, 3 giu 2008 (CEST)
Uhm, ora il link non c'è più... Però, volevo segnalare che per specificare se il superlativo sia assoluto o relativo è possibile aggkiungere gli attributi opzionali |a= o |r= (che non vanno usati contemporaneamente). !! SCHOOL ~ !Z ~ OVERRRR ¡¡

Rinnovamento di un posto del Board WMF[modifica]

(copiato da wikibooks :p)
Sono incominciate ieri 1 giugno e chiuderanno il 28 giugno 2008 le elezioni per il rinnovamento di un posto del board WMF in seguito alle dimissioni dell'utente Anthere. Per votare è necessario aver compiuto almeno 600 edit prima dell'1 marzo 2008 sul progetto su cui si desidera votare (modifiche su più progetti non possono essere sommate) e aver compiuto su tale progetto almeno 50 modifiche tra l'1 gennaio e il 29 maggio. Tra i candidati alcuni si sono anche mostrati attenti alle tematiche relative ai progetti minori (sister projects in inglese) tra cui appunto c'è Wiktionary. Per far prima, chi fosse in possesso dei requisiti, può cliccare qui e votare.--Wim b-talk 14:28, 2 giu 2008 (CEST)

Bot traducitori[modifica]

Se vi state chiedendo il perché del titolo: Oggi mi è stato fatto notare come 2 (1 e 2) IP traducessero le pagine trasferite, effettivamente faceva un po' schifo le traduzioni, non avevano logica e mancanza totale di grammaticità, per questo concordo che si trattava di 2 bot. Dato che non agevolano il lavoro, ma anzi, lo aggravano, non possiamo fare una policy che non accetti i contributi di bot traducitori e li revertiamo a vista? altrimenti oltre che a tradurre, dobbiamo poi anche correggere le frasi, quindi altro lavoro inutile...--Wimmo- 19:25, 2 giu 2008 (CEST)

d'accordo con Wim_b, meglio lasciarli in inglese, per poi metterci mano "manualmente". --Diuturno (disc.) 20:48, 2 giu 2008 (CEST)
direi che è meglio un lemma fatto bene che cento fatti alla carlona (metaforicamente, sono d'accordo). -- Ilaria (all you want) 20:52, 2 giu 2008 (CEST)
Visto che ci sono (i casi vengono in mente volta per volta) e sono in vena di nuove policy per evitare il far west, secondo voi va bene avere lemmi anche per i paesini che non fanno provincia? IMHO si al nome degli abitanti, si alle città che fanno provincia, ma no ai paesini, porto l'esempio di Cecina:
cecinese: abitante di [[w:cecina|]], in provincia di [[Livorno]]
Livorno: capoluogo di provincia della [[Toscana]]
Cecina: non ammesso
Praticamente io linkerei con link interno i capoluoghi di provincia, capitali, regioni, nazioni e metterei un link a wikipedia nei al paese nel nome degli abitanti, per un esempio, vedere cecinese.--Wimmo- 00:57, 3 giu 2008 (CEST)
Concordo con Wim_b sia sui bot che sulle città piccole. Broc 17:36, 4 giu 2008 (CEST)
vengo dalla polpa di Trieste e non mi faccio tanti scrupoli per creare la voce sulla mia città dato che ciè gia, ma sarei d'accordo anche per le città che non fanno provincia (escludiamo le frazioni).
-- Ilaria (all you want) 07:42, 9 giu 2008 (CEST)

Cercasi presentazione Wikizionario[modifica]

Ciao a tutti, in occasione del tradizionale raduno di Vicenza di fine giugno, ci piacerebbe mostrare una breve presentazione del Wikizionario per far conoscere questo progetto ai visitatori della manifestazione. L'idea è: qualcuno può realizzare una semplice presentazione a slide, di taglio divulgativo, cioè rivolta ad un pubblico che non conosce ancora questa wiki? La presentazione potrebbe essere illustrata di persona oppure fatta andare "standalone", per una durata di circa 5 minuti, col videoproiettore. Se qualcuno ha già (o può predisporre) una dozzina di slide lo faccia sapere. Se uno ha le idee ma non il tempo di realizzare la presentazione, può mettere il testo a disposizione degli altri in una sandbox. Vi ringrazio e vi do appuntamento a Vicenza, dal 25 al 29 giugno. --Marcok (disc.) 22:51, 2 giu 2008 (CEST)

ho un dubbio : si usa il linguaggio informale (come lo usiamo tra noi) o formale (salve a tutti... Vi vogliamo parlare...) ? -- Ilaria (all you want) 14:26, 3 giu 2008 (CEST) (faccio presente però che non sono molto brava in questo genere di cose :) )
Imho nessun dei due, è uno slideshow, credo che vada usato l'impersonale... "Wikizionario è..."--Wimmo- 14:41, 3 giu 2008 (CEST)
E sul proiettore che immagini ci riflettiamo ? -- Ilaria (all you want) 16:09, 3 giu 2008 (CEST)
Il logo, un'icona delle bandiere quando si illustra la "multilinguità", ec... ma comunque nessuno ha parlato di immagini deve esssere una presentazione e non penso necessiti le immagini.--Wimmo- 18:14, 3 giu 2008 (CEST)
Potrei farlo io, son bravino con powerpoint e le idee non mi mancano. Se non lo fa nessun altro, mi ci metto io :) Broc 17:39, 4 giu 2008 (CEST)

Per me va bene che se ne occupi Broc,tanto qualcosa deve fare, meglio di far danni nel NS0 xD. Apparte gli scherzi, Broc è l'unico che conosce wikt meglio della sua cameretta--Wimmo- 19:00, 4 giu 2008 (CEST)

Grazie Wim_b, mi metto subito al lavoro ;) 5 minuti di presentazione perfetto. Ci vorrà qualche giorno, vi faccio sapere Broc 19:52, 4 giu 2008 (CEST)
Ho fatto una bozza proprio minima, da ampliare e "colorare". Comunque la trovate qui, su Google Docs. [1]. La diapositiva 4 ha i loghi che si sovrappongono perché con google docs non si vedon le animazioni :) E la 5 esce dal foglio, lo so, devo rimpicciolire ;) Comunque ditemi se, in fatto di contenuti, va bene. Del resto non saprei che altro dire :( Broc 23:03, 4 giu 2008 (CEST)

a proposito del raduno : qualcuno del wikizionario pensa di andare ? sulla pagina di wikipedia che annuncia l'evento non ho visto nessuno di noi tra i partecipanti... --Crillion (disc.) 09:48, 5 giu 2008 (CEST)

Io non posso andarci, purtroppo. I miei non mi ci portano :) dato che è un po' lontano... Comunque la presentazione di Wikt ci sarà ;) Spero che ci sarà qualche Wikizionariano a far conoscer meglio il progetto. Broc 14:41, 5 giu 2008 (CEST)
acciderbolina, il 27 di giugno emigro verso l'amatissima Grecia. peccato, ero anche lì vicino (da Trieste quanto sarà ? poco più di un'oretta ?)... :(
-- Ilaria (all you want) 15:57, 5 giu 2008 (CEST)
la presentazione- per il testo- va bene, colorandola la renderemmo più "invitante". Bel lavoro Broc !
-- Ilaria (all you want) 16:10, 5 giu 2008 (CEST)
una domanda, già che ci sono: il segno # va messo o no davanti all'etimologia oppure è uguale ? Ilaria (all you want) 16:10, 5 giu 2008 (CEST)
Uhuh, provate a guardar questa: [2]
@Ilaria: non ci va il #, ma il * Broc 23:00, 5 giu 2008 (CEST)

@ Broc: veramente all'etimologia non ci va messo niente davanti... lo dice la policy (linkata nella talk di ilaria-policy che tral'altro ha un refuso da correggere-)--Wim b- 23:13, 5 giu 2008 (CEST)

Wikizionario vince il premio per il progetto che ha prodotto una presentazione in meno tempo! Se nessuno di voi può venire cercheremo di farvi onore ; ) --Xaura (disc.) 22:05, 6 giu 2008 (CEST)
scusa Broc, trovo la presentazione un pò scolorita. Magari la prima pagina di un colore chiaro, dai, che sta bene ... :) poi nell'ultima pagina si sovrappone l'immagine alle parole. Per il resto va bene così.
@Xaura: potrebbe venire qualche wikipediano e allo stesso tempo wikizionariano, vedi Wikizionario:Amministratori.
-- Ilaria (all you want) 22:24, 6 giu 2008 (CEST)
Ma perché non un burocrate, già che ci siamo...? : ) Grazie dell'informazione Xaura (disc.) 20:49, 8 giu 2008 (CEST)
Nick1915 o Frieda. La seconda c'è al 70% delle probabilità, essendo del BoT.
-- Ilaria (all you want) 07:40, 9 giu 2008 (CEST)
Sto vedendo si sistemare animazioni e testo, ma lo sfondo mi piace così :D E' lo sfondo di Wikt (quello che c'è dietro alle pagine...) :P Broc 23:07, 9 giu 2008 (CEST)

Ambox e standardizzazione stili template[modifica]

Che ne dite di importare il Template:Ambox per avere un'uniformità di stili per tutti i template? Per esperienza so che è versatile ed adattabile a tutti i casi, inoltre ha un buon impatto visivo e può esser reso molto poco invasivo. Potrebbe essere messo anche come avviso nei template da orfanizzare, in quando non è pacchiano, ma cattura comunque l'attenzione (uso questo esempio perché m'è venuto in mente proprio mentre facevo quello)... Inoltre anche come avviso nella talk, o nelle pagine, è imho perfetto. Ma ditemi voi.--Wimmo- 15:23, 3 giu 2008 (CEST)

Per me va bene. -- GianniB Tommy Gun 23:26, 3 giu 2008 (CEST)
pure per me è ok --Diuturno (disc.) 14:14, 4 giu 2008 (CEST)
importato, ho deliberatamente tenuto il redirect (unico caso sono i template IMHO in cui un redirect da maiuscolo a minuscolo sia necessario). Per vedere la resa grafica del nuovo template, vedere ninfacee‎, infatti il {{nota disambigua}} (che va opportunamente categorizzato insieme all'ambox, adesso non ho tempo, devo riuscire) è l'unico template che per ora usa l'ambox--Wimmo- 16:00, 4 giu 2008 (CEST)

Nomi scientifici?[modifica]

Ho ultimamente notato che vengono create pagine su specie botaniche col titolo scientifico. Ma qui siamo sul Wikizionario, non è meglio utilizzare il nome a noi comune? Esempio: Nymphaeaceae --> ninfea, e così via. I nomi scientifici, direi, lasciamoli a Wikispecies ;)
-- Ilaria (all you want) 07:33, 4 giu 2008 (CEST)

Già che ci sono: dato che i nomi scientifici sono internazionali, perché nelle voci come quella c'è solo il link all'italiano ? sarebbe meglio creare {{in|internazionale|???}} ? -- Ilaria (all you want) 07:36, 4 giu 2008 (CEST)
La presenza in wikt di Nymphaeacea e di qualsiasi altro nome di carattere scientifico non preclude la possibilità di inserire anche il termine nella forma popolare, esattamente come avviene in qualsiasi altro dizionario sia carteceo che on-line, compresi gli altri wikt. Non vedo il motivo per non inserire i nomi scientifici che possono essere tranquillamente assimilabili, ad esempio, ai nomi propri di persona, ai toponimi ecc. che, secondo lo stesso ragionamento dovrebbero allora stare soltanto su wikipedia; semplicemente si possono inserire seguendo la forma e i canoni che un dizionario richiede. Infine: ho notato che sul lemma Nymphaeacea, creato 4 giorni fa, sei intervenuta già due volte, prima eliminando alcuni esempi di template utili e poi cancellando i 2 trans. Nel primo caso è intervenuto Wim b ripristinando la mia versione mentre nel secondo sarò io stesso a farlo. In quest'ultimo caso con la motivazione che quella parola ha due significati: certamente il primo, il nome scientifico, non può avere traduzioni ma il secondo, probabilmente, si. --Discanto60 (disc.) 08:31, 4 giu 2008 (CEST)
I nomi scientifici sono in latino, quindi possiamo mettere {{in|la|noun}}. Per il dubbio se starci o no, decidemmo di farlo anche per i nomi di animali, facendo linkare il nome scientifico col {{taxon}}, quindi non capisco perché non vada anche per le piante. Trovo sensata la nota di Discanto sui toponimi e mi sembra doverono non accettare neanche quelli se non venissero accettate le classificazioni scientifiche.
PS: per i nomi internazionali come garage, computer, jack, esiste il {{-int-}}, da usare con l'{{in}}.--Wim b contattami 11:11, 4 giu 2008 (CEST)
sarebbe però saggio creare il nome scientifico e il nome comune, con un link l'uno all'altro.
-- Ilaria (all you want) 13:18, 4 giu 2008 (CEST)

riguardo ai "nomi internazionali come garage, computer, jack", io non sarei troppo propenso per {{-int-}}, visto che già la voce computer in molte lingue non è scritta così, ma magari Computer, o komputer, o kompjuter etc. . Cioè diventerebbe un pò arbitrario considerarle internazionali, IMHO meglio specificare le lingue. --Diuturno (disc.) 14:14, 4 giu 2008 (CEST)

Io credo che sia meglio metterlo come internazionale, chi fa eccezione, esempio il tedesco che vuole la maiuscola, avrà un posto nelle traduzioni ed una pagina apposita. Altrimenti avremmo una pagina sterminata con tutte le lingue, meno 5-6 che fanno eccezione. Per internazionale, non voglia intendere tutte le lingue del mondo, nella foresta pluviale che non hanno elettricità, magari non sanno neanche che sia un PC, ma se nel modo una buona percentuale di nazioni ha un nome standardizzato per chiamare il computer si può già considerare internazionale.--Wimmo- 14:23, 4 giu 2008 (CEST)
ma per l'amor del cielo... almeno 200 lingue accettano "computer" e la pagina apposita diventerebbe lunga e noiosa.
-- Ilaria (all you want) 16:15, 4 giu 2008 (CEST)
IMHO vanno come {{in|int|noun}} perché dopo tutto, anche se in latinorum, son usate in tutto il mondo... Broc 17:38, 4 giu 2008 (CEST)

Su en.wikt i nomi scientifici vengono inseriti in una categoria tipo Categoria:Nomi tassonomici o simile senza categorizzarli per lingua. In alcuni ho visto che sono inseriti come "Translingual", (esempio) senza categoria appunto, altri invece (IMHO penso sia un'errore) vengono inseriti come lemmi inglesi (altro esempio). Comunque favorevole all'inserimento. -- GianniB Tommy Gun 18:11, 4 giu 2008 (CEST)

@Discanto: hai avuto da dire che Ilaria ha cancellato le traduzioni da quella pagina, ma in realtà ha fatto più che bene. Le policy parlan chiaro: traduzioni solo nelle parole italiane. Broc 18:32, 4 giu 2008 (CEST)
secondo me è giusto usare {{-int-}} per quei termini che sono uguali in tutto il mondo, come le specie, ma per altri termini la cosa si fa più delicata, perché non vedo (almeno io) modo di definire chiaramente cosa è un termine internazionale. Se computer lo è, lo sono anche web, blog, sport, yacht? e allora che differenza c'è con i "forestierismi" ? blog nasce in internet, e tutti in tutto il mondo informatico usano questo termine, perché internet all'inizio si è sviluppato in paesi anglofoni. E' internazionale? ma rimane il fatto che nasce inglese (contrazione di web + log), non è un termine internazionale, ma inglese, e in italiano è un esotismo importato dalla lingua inglese. Secondo me non potendo definire chiaramente cosa è un termine internazionale, per questi termini sarebbe meglio non usarlo, ma per le specie etc. certamente si. --Diuturno (disc.) 19:04, 4 giu 2008 (CEST)
Se la mettiamo su questo piano, neanche la classificazione è internazionale, è scritta in latino, così come i simboli chimici. Solo che se una buona percentuale di nazioni usano quel termine, si può parlare di internazionale. nel senso stretto (De Mauro) basterebbero anche 2 nazioni, quindi ad essere pignoli al massimo anche S. Marino e il vaticano potrebbero avere parole internazionali tra loro. Qui si tende ad ampliare il concetto a parecchie nazioni mondiali, altrimenti con italiano, spagnolo, portoghese e francese, sai quanti {{-int-}} metteremmo?! Diciamo se il termine è accettato in buona parte delle nazioni di ogni continente (escluso l'Antartide che ci stanno solo i pinguini :D) si può parlare di vocaboli internazionali--Wimmo- 20:39, 4 giu 2008 (CEST)
bhè, se pensi sia importante classificare una voce come internazionale, basterebbe aggiungerlo in più come categoria, ma il template in lo categorizzerei comunque per lingua. A inizio pagina, i termini italiano, inglese, etc. stanno per "termine appartenente alla lingua italiana, inglese, etc." lingua internazionale? in questa categoria rientrerebbero moltissimi termini, che imho confonderebbero solo le idee. I termini italiani pasta, mafia, maccheroni, mozzarella, parmigiano, sono termini internazionali secondo quanto detto. Sono state studiate per secoli regole per la classificazione dei termini, e direi di continuare a seguire questa classificazione. Gli utenti non riescono a formattare una pagina decentemente, figuriamoci che casini nascerebbero sui termini "internazionali", e successivi dibattiti. Non si riesce a fare una policy su mettere il tabs nel plurale, argomento su cui c'è ben poco da discutere, figuriamoci uno così che può avere mille sfaccettature. Se si vuole provare, si può categorizzarli aggiungendo una categoria a fondo pagina, ma non nel template in. Magari tra trecento anni. se mai ci sarà un'unica lingua comune mista di termini da un pò tutte le lingue, in cui italiano, francese etc. saranno un dialettico di questa unica, allora si potrà categorizzare un termine internazionale. (^_^)


PS:i numeri si potrebbero categorizzare come int, i loro simboli grafici sono usati in tutto il mondo, pure in lingue dai caratteri non latini. --Diuturno (disc.) 21:07, 4 giu 2008 (CEST)

Per i numeri "1 2 3 4..." sono d'accordo che si possono categorizzare come int, mafia ci può stare, ma maccheroni ( (inglese en:macaroni#Translations), mozzarella( en:mozzarella#Translations), parmigiano )en:parmigiano#Translations (chiamato: formaggio di Parma)) e pasta )en:pasta#Translations) hanno una traduzione in molte altre lingue, quindi non li chiamerei internazionali, certo, magari tutto il mondo lo conosce, ma non lo chiama così nella sua lingua. Mafia per me può avere pure l'int, specificando se si vuole, che il temine è nativo italiano, così come garage, possiamo dire che deriva dall'inglese. Per internazionale non si intente totalmente, ma con una vasta maggioranza percentualistica. Un computer, non si trova in natura, chi lo inventò lo chiamò così, e praticamente tutti lo conoscono così, la mafia lo stesso, un albero, che esiste da prima dei dinosauri, ogni popolo l'ha dato un nome diverso, quello non sarà mai internazionale. Per l'inconcludenza delle policy himè hai ragione, ma dopo un po' nessuno risponde più e quindi non si può dire si-no, e nemmeno possiamo campare a sondaggi... al massimo si può fare una pagina dove ognuno raccoglie le policy che mancano con relative proposte, si discute per un mese e si trova una soluzione, poi stiliamo le policy, che ne abbiamo bisogno...--Wimmo- 23:55, 4 giu 2008 (CEST)

Sono stupito, Ilaria, perché dici [3]: "il creatore della voce rollbacka senza motivare": per chi mi hai preso?. Se invece di correre alla "cronologia" avessi letto tutto il mio intervento la motivazione l'avresti trovata. Sono ancora più stupito da Broc: tanto tempo passato qui in wikt e poi... "traduzioni solo nelle parole italiane"! . Comunque, Broc, grazie lo stesso per il contributo. - Per tornare all'argomento: sono d'accordo con Diuturno perché corriamo il rischio di inserire un regola che in futuro può accendere infinite discussioni sul fatto che una certa parola sia o meno "internazionale" senza mai arrivare ad una conclusione. Per me il concetto di partenza è che il dizionario italiano è composto, oltre che da parole italiane, anche da parole di origine non italiana che però ne fanno parte a pieno titolo. Punto. Da ciò ne consegue che il {{in|it|noun}} non lo cambierei e qualora si volesse dare una collocazione geografica alla parola si potrebbe usare lo spazio a ciò dedicato, ossia quello dell'etimologia. Sono arrivato ad escludere completamente l'int dopo avere scoperto che i tedeschi, i quali evidentemente non aderiscono alle regole internazionali della tassonomia, germanizzano i nomi di famiglie, ordini, classi, sottoclassi ecc. ecc. Altro che Antartide! --Discanto60 (disc.) 03:52, 5 giu 2008 (CEST)
direi che hai annullato la mia modifica senza niente in oggetto se non "Annullata la modifica xxxxxx di Ilaria (discussionne)". Pertanto non si può dire un intervento accettabile come rollback.
Per quanto riguarda broc:
1) se ci sono delle policy sulle traduzioni (che vanno solo nelle parole italiane) vanno rispettate
2) i nomi scientifici sono internazionali e quindi è impossibile tradurli (poichè la traduzione sarebbe sempre la stessa)
spero di aver risposto alla domanda di discanto60.
-- Ilaria (all you want) 07:27, 5 giu 2008 (CEST)
non voglio intromettermi in questa cosa della traduzione, ma faccio notare una cosa. Un termine "int" è anche un termine italiano, per cui se uno dovesse applicare la policy alla lettera, la traduzione ci andrebbe. IMHO la traduzione nei termini "int" ci va, perché anche se contrassegnati "int", non significa che tutti i paesi usano quella "stringa di caratteri", ma la maggior parte. Quindi la traduzione va messa per quelle lingue che non utilizzano quel termine. Per esempio Nymphaeaceae, in ebraico si dovrebbe scrivere נופריים, e in cinese si dovrebbe scrivere 睡蓮科 (uso il dovrebbe perché non sono un esperto di queste lingue, ma le voci di wikipedia nella tabella della classificazione scientifica, a famiglia riportano o solo questi termini, o al massimo tra parentesi anche il termine latino) IMHO queste traduzioni andrebbero messe, e quindi anche trans. --Diuturno (disc.) 10:09, 5 giu 2008 (CEST)
Scusate, ma discanto diceva che le traduzioni erano della parola in latino. Poi, essendo il termine -int-, significa che è riconosciuto a lviello "mondiale". Non si posson tradurre nomi scientifici, quindi la traduzione non ci va. E, quanto a Discanto, le policy parlan chiaro... non avercela con me. Son state scelte dalla comunità Broc 14:33, 5 giu 2008 (CEST)
Pardon, non avevo letto quel che diceva Diuturno: Quello che si scrive in ebraico e cinese è la trascrizione dall'alfabeto latino all'alfabeto cinese/ebraico. Anche il cirillico dovrebbe aver un nome diverso. Quindi ok per quel tipo di traduzioni, sempre IMHO ovviamente Broc 14:36, 5 giu 2008 (CEST)
stiamo proprio cercando il pelo nell'uovo... la pronuncia è la stessa, la traslitterazione è la stessa e i nomi latini non si traslitterano (vedi tassobox [4][5][6]), il titolo è del nome comune della pianta. Pertanto si può dire che i nomi latini NON si traslitterano in altri alfabeti.
-- Ilaria (all you want) 15:03, 5 giu 2008 (CEST)
non per contraddirti per forza, cerco solo di ragionare. Questo è un dizionario che accoglie tutte le lingue del mondo. Ora, ci sono alcuni paesi, o alcuni linguaggi, che riportano il termine Nymphaeaceae (usato dalla classificazione APG 2, dalla Cronquist etc. ) con altri termini, che non sono il nome comune ninfea. Per fare un esempio in caratteri latini, in olandese esiste la voce Waterleliefamilie che significa esattamente Nymphaeaceae, non ninfea, ma la famiglia (come si intuisce anche senza conoscere l'olandese). O idem in norvegese Nøkkerosefamilien, o in tedesco Seerosengewächse. O nelle traslitterazioni. Dato che la voce Nymphaeaceae significa "famiglia di piante acquatiche, etc." e non termine usato "solo nella classificazione apg", per completezza della voce mi sembra giusto inserire queste traduzioni, anche se sono accezioni non usate nell'ambito scientifico odierno, sono termini di uso corrente in quelle lingue e andrebbero inserite, si possono definire traduzioni. Una traduzione di un termine in un'altra lingua, è un termine che indica lo stesso concetto o oggetto reale, che ha lo stesso significato nelle due lingue, e mi sembra questo il caso. Non riesco a capire cosa non è chiaro di questo, forse li definiresti dei sinonimi e non delle traduzioni, anche se sinonimi non ha senso, perché dovrebbero essere nella stessa lingua.Come li definiresti questi vocaboli? --Diuturno (disc.) 17:57, 5 giu 2008 (CEST)
non saprei come chiamarli, non mi posso inventare il nome dato che probabilmente non esiste. Se però non sono accettate nell'ambito scientifico non ci dobbiamo fare problemi: solo se sono perfette traduzioni di Nymphaeaceae, non parole di uso comune, si può tradurre !
-- Ilaria (all you want) 19:03, 5 giu 2008 (CEST)
penso di aver risolto questo dibattito sulle traduzioni (almeno spero!). Ho trovato direttamente la soluzione su wikispecies. In molte pagine mettono una sezione chiamato "vernacular names", cioè le traduzioni del nome latino nelle varie lingue del mondo, o meglio, con quale termine le varie popolazioni lo hanno indicato nelle rispettive lingue (per es. homo sapiens Cupressus sempervirens). Si potrebbe aggiungere una sezione chiamandola "nomi vernacolari", o simile! tipo {{(|nomi vernacolari}} {{)}}, così da venire incontro alla necessità dei "nomi vernacolari" senza mettere le "traduzioni". vernacular è definito come "The common, nonscientific name of a plant or animal", esattamente quello di cui si dibatteva, nomi non della classificazione APG2 che indicano la stessa cosa in altre lingue. --Diuturno (disc.) 19:52, 5 giu 2008 (CEST)
allora vorresti mettere questo template per le traduzioni "profane" (non mi piace utilizzare quel parolone, perciò uso questo termine in senso scientifico :-P) - l'importante è che sia come il trans (cioè si può nascondere) perché con tutte le lingue che ci sono diventerebbe lungo (e la pagina con lui). Risolto, anche per me (aspetto altri pareri)
-- Ilaria (all you want) 20:52, 5 giu 2008 (CEST)

So che sembrerò fissato con questi parametri opzionali, ma abbiamo già tantissssssimi template e cerco di limitarne al massimo :) quindi, io, per non creare altri 2 template (roba di 5 minuti) e non incasinare ulteriormente la lista dei template, farei un parametro opzionale che trasforma "traduzioni" in "nomi vernacolari" così non si fa troppi casotti, e l'adattamento è velocissimo... logicamente se ne volete uno nuovo, me me è lo stesso, ma abbiamo già 13 template per le traduzioni, - 3 che abbiamo deciso poco più sopra di utilizzare, ne rimangono ancora 10, io facevo per non ritornare a 12.--Wim b- 22:09, 5 giu 2008 (CEST)

per me non è il caso di inserire nuovi template, per farlo a scomparsa, e per avere una continuità con le altre pagine, potremmo usare i template così: {{-trans1-}} {{(|nomi vernacolari}} :*{{en}}: [[prova]] {{)}} {{-trans2-}} usando i template trans per metterli a scomparsa e il template {{(}} , per scrivere vernacolari (o qualunque altro termine si decida)

L'ho provato in questa sandbox. O in ogni caso,anche se la soluzione sarà un'altra, preferirei non mettere mano ai template. --Diuturno (disc.) 22:24, 5 giu 2008 (CEST)

Meglio così, per me va bene in tutti i modi, se possibile senza creare altri 2 template :) --Wim b- 23:15, 5 giu 2008 (CEST)
Condivido in pieno le argomentazioni di Diuturno. Capisco anche le perplessità di Wim b circa l’opportunità di creare nuovi template per situazioni così specifiche. Io per diverse ragioni sono sempre più convinto che sia il caso di lasciare tutto esattamente com’è… così, giusto per non complicarci l’esistenza. Perché, come ho scritto in precedenza, la trattazione di un termine scientifico in modo diverso rispetto ad un qualsiasi altro sostantivo, ci imporrebbe di fare identica cosa anche con i toponimi, i nomi di persona e chissà quale altra tipologia di parole. Perché Roma, Italia, Giovanni ecc. hanno centinaia di “traduzioni” così come “nymphaeaceae” e, mi domando, alla fin fine, qualora decidessimo di adottare nuovi template/parametri, coloro che consultano il wikt che cosa avrebbero in più? Assolutamente niente. Pertanto vi chiedo cortesemente di valutare questa mia proposta ed eventualmente approvarla o no. --Discanto60 (disc.) 02:44, 6 giu 2008 (CEST)

unire 6 template uguali[modifica]

Solitamente noi usiamo i {{top}}, {{mid}} e {{bottom}}, ho notato che esistono i {{(}}, {{-}} e {{)}} che sono praticamente identici ai primi 3, a parte il colore di fondo poco più chiaro. Dato che sono più comodi da usare, ma abbiamo usato moltissimo i {{top}}, {{mid}} e {{bottom}}, che ne dite di cancellare il contenuto di una terna e redirectarla ai rispettivi template? così possiamo scrivere la forma breve, senza perdere i contributi con quelli più lunghi da scrivere. Così ci semplifichiamo la vita ed eliminiamo dei template doppi... Poi se si vuole si potrebbe passare con un bot ad orfanizzarli, ma una volta redirectati, non danno noia--Wimmo- 00:05, 5 giu 2008 (CEST)

per me va bene togliere una terna, così togliamo un pò di template doppioni. Io lascerei top,mid,bottom, perché di significato più immediato, ma alla fine va bene qualunque dei due, non cambia nulla. --Diuturno (disc.) 09:54, 5 giu 2008 (CEST)
Si, sono d'accordo: ridirigiamo {{top}} ecc. agli altri.

Etimologia[modifica]

Quali sono le regole per quanto riguarda l'etimologia dei termini plurali oppure suffussi/prefissi derivati di una parola? Si rimanda alla parola base o no? Faccio un esempio:

  • fobie, etimologia: vedi fobia
  • -fobia, etimologia: vedi fobia

Se mi dice che basta rimandare alla forma singolare/nativa, allora creo un template semplice che rimanda ad essa, almeno per uniformare tutte le pagine. --Exephyo (disc.) 01:18, 5 giu 2008 (CEST)

non c'è già * {{vd|fobia}}? io ho sempre usato quello. -- .mau. ✉ 14:48, 5 giu 2008 (CEST)
si. Si usa {{vd}}. in pratica si mette:{{-etim-}} * {{vd|nome voce singolare}} . Per un esempio pratico vedi alberi. --Diuturno (disc.) 15:02, 5 giu 2008 (CEST)
Io uso * {{vd|parola#Etimologia{{!}}parola}}, scrivo un po' di più, ma almeno rimando subito all'etimologia... per i template in più, al massimo credo sia opportuno aggiungere funzioni a quelli già in uso, ne abbiamo già troppi template che fanno poco e nulla.--Wim b contattami 16:10, 5 giu 2008 (CEST)
Capisco. Nel manuale di stile non è presente l'uso dell'asterisco (*es.), mentre si usa in questo template (che utilizza tra l'altro il maiuscolo). Possiamo modificare il template per adattarlo alle linee guida? In pratica da *''Vedi'' '''''[[{{{1}}}]]''''' a ''vedi'' '''''[[{{{1}}}]]'''''. --Exephyo (disc.) 16:13, 5 giu 2008 (CEST)
esiste il template {{vd}} che è identico al primo, se non per l'asterisco, dato che non ha senso 2 template uguali, possiamo pure trovare il modo di orfanizzarne uno, o mettere un parametro opzionale per far apparire o no qualcosa prima, quindi un * o un # o qualsiasi altra cosa, per il maiuscolo si complica un po', ma credo possa essere risolto.--Wim b contattami 19:20, 5 giu 2008 (CEST)
Questo template è perfetto, non è pesate visivamente, e non riporta l'asterisco, il maiuscolo e il grassetto. Va bene usare questo per la sezione etimologia? --Exephyo (disc.) 19:35, 5 giu 2008 (CEST)

{{vd}} andrebbe usato per le disambigue, non per le etimologie, come viene usato su en.wikt (esempio). --Exephyo (disc.) 19:44, 5 giu 2008 (CEST) Si potrebbe pure usare, ma c'è un problemino... il {{vd}} è quello maggiormente usato. Sostituirlo a mano è inpensabile, con un bot altrettanto, per questo io avrei fatto un parametro opzionale se proprio servisse quell'asterisco. Le disambigue noi non le abbiamo, per la disambiguazione, usiamo il {{nota disambigua}}, quindi quell'asterisco io l'avrei messo opzionale, in caso qualcuno avesse voluto aggiungerci qualsiasi latra cosa davanti, tra cui i simboli.--Wimmo- 21:24, 5 giu 2008 (CEST)

Allora per corea perché non si usa la una disambigua diversa? Il template si potrebbe sostituire con un bot. Non capisco perché si dovrebbe usare l'asterisco, è proprio unitile e brutto da vedere. --Exephyo (disc.) 21:30, 5 giu 2008 (CEST)
Per corea si usa il template {{nota disambigua}} perché wikt è case-sensitive e un link alla voce maiuscola è d'obblico a rigor di logica. per la sostituzione del {{vd}}, è incluso in 3.089 pagine, bisognerebbe vedere se sono tutte etimologie, o se in alcune di esse, ha senso che ci sia l'asterisco ed un bot ha bisogno di molti parametri e pure regole fisse per determinarlo e non credo sia possibile trovare queste regole. se comunque c'è consenso, possiamo pure orfanizzare {{vd}}...--Wimmo- 21:59, 5 giu 2008 (CEST)
Avevo capito per corea, ma mi sembra graficamente troppo eccessivo. Alla fine una piccola nota in alto a sinistra va bene, o no? Comunque se c'è consenso, mi farò una ad una le pagine. --Exephyo (disc.) 22:10, 5 giu 2008 (CEST)

Meno invasivo di un riquadro bianco, che c'è? Deve catturare l'attenzione senza disturbarla e credo che quello lo fa alla perfezione. Per l'orfanizzazione, da me hai un +3, sono uno dei maggiori sostenitori della scremazione dei template inutili e doppioni, come avrai potuto intuire :)--Wim b- 22:16, 5 giu 2008 (CEST)

De {{-prov-}} effuso[modifica]

Personalmente pensavo che, visto che questo è un progetto su internet, che sia inutile usare {{-prov-}} come fosse un template di pronuncia o etimologia: visto che si vengono a creare delle liste, perché non sfruttare le potenzialità ipertestuali del progetto e creare una pagina per ognuno dei modi di dire o proverbi elencati, in modo da potervi magari anche sviluppare un discorso sull'origine dell'espressione e linkarci eventuali espressioni parallele. SEEK ~ and ~ DESTRRROY!! 15:48, 5 giu 2008 (CEST)

No, gli stiamo eliminando, perché i proverbi possono (e devono) stare nella pagina del lemma a cui si riferiscono, basta non abbondare ed usare il buon senso. Per la spiegazione, si può pure fare la riga sotto con una rientranza ("**"), di più non necessitano IMHO--Wim b- 22:13, 5 giu 2008 (CEST)
Be', ma è inutile: il grande vantaggio dei progetti wiktio su altri dizionari, oltre alla possibilità di contributo gratuito e volonatario, è soprattutto la sua ipertestualità; non dico che detti come (per prendere ad esempio casa) Casa, dolce casa! siano da trattare separatamente; al massimo si possono sviluppare in appendice, ma senz'altro dedicherei una pagina a espressioni come essere casa e chiesa, essere di casa, mettere su casa, giocare in casa, che rientrano a mio parere fra le {{-phrase-}}...
Non credi? SEEK ~ and ~ DESTRRROY!!
no se basta un:
  • essere casa e chiesa
    • essere devoto alla religione tanto da uscire di casa solo per andare in chiesa
  • essere di casa
    • sapere come muoversi e sentirsi a suo agio, come fosse in casa propria
  • mettere su casa
    • andare in una nuova casa tutta per se (per estensione) farsi una famiglia propria in una casa propria
  • giocare in casa
    • avere un vantaggio rispetto ad altri; derivato dal gergo sportivo, dove la squadra che gioca in casa ha un vantaggio perché conosce il campo meglio degli avversari.
Chi cercasse casa e chiesa avrebbe comunque come unico link proprio casa. Se vuoi metterle in appendice, tra i proverbi, fai pure, ma imho oltre ad essere meno locabilizzabile, è pure fuori luogo in un dizionario, per i proverbi ci sono [siti fatti appositamente per quello] e sicuramente più adatti... [tutto IMHO]--Wim b- 00:36, 6 giu 2008 (CEST)
Io sarei un pò per il si, un pò per il no. Mi spiego: se un insieme di parole diventa una locuzione (aggettivale, nominale, avverbiale, etc.) allora le metterei a parte, se invece si tratta di proverbi, li lascerei nella pagina. Esplicito quanto detto con un esempio:
  • Casa mia, casa mia, per piccina che tu sia, tu mi sembri una badìa :è chiaramente un proverbio che non si usa discorrendo normalmente, ma:
  • "casa editrice", o "casa e chiesa" : sono rispettivamente una locuzione nominale e aggettivale, e andrbbero messe in una pagina apposita, con link dal termine casa.
Il Demauro riporta sotto la voce casa, quelle che lui chiama polirematiche, cioè le locuzioni, e penso che sarebbe utile metterle in pagine separate. Facendo un parallelo con l'inglese, sarebbero il corrispettivo, partendo dal verbo look, di look up, look over, look into, etc. che sono verbi che assumono un significato diverso dalla semplice unione dei due termini, e che en.wikt riporta in pagine dedicate (mentre i dizionari classici riportano sotto la voce look). E tutte queste pagine le riporterei sotto "loc noun", "loc agg" e non "phrase". Tutto il discorso sempre IMHO. --Diuturno (disc.) 09:10, 6 giu 2008 (CEST)

template verbi inglesi[modifica]

Ho creato un template per i verbi inglesi, pensato per sostituire quelli attuali, e con le opzioni per (penso) quasi tutti i verbi inglesi esistenti. Il template si chiama {{en-verb}}, di seguito vi riporto alcuni esempi pratici:

Nella sua pagina ne ho spiegato le funzioni, ma mancano dei ritocchi (tipo categorizzarlo). Lo avevo pensato per sostituire il limitante {{irregolare inglese}}, e per poter inserire terza persona singolare e participio presente. Aspetto opinioni su un suo possibile utilizzo. --Diuturno (disc.) 21:57, 6 giu 2008 (CEST)

Hmmm davvero carinino :) Broc 22:03, 6 giu 2008 (CEST)
stilisticamente è identico a en.wikt. In effetti viene un pò lungo, e su alcuni schermi forse troppo (io ho un 22 pollici con risol 1680x1050 quindi si vede bene.^_^). Il problema che una tabella classica non si può fare, perché i contenuti sono tutti diversi, posso provare a farlo simile a {{verbo irregolare inglese}}, vediamo che ne esce fuori! --Diuturno (disc.) 23:07, 6 giu 2008 (CEST)
È troppo lungo! Propongo:

To aid (3° persona sing. presente aids, participio presente aiding, passato semplice aided, participio passato aided)

To learn (3° persona sing. presente learns, participio presente learning, passato semplice learnt o learned, participio passato learnt o learned)

oppure:

To aid
(3° persona sing. presente aids, participio presente aiding, passato semplice aided, participio passato aided)

To learn
(3° persona sing. presente learns, participio presente learning, passato semplice learnt o learned, participio passato learnt o learned)

Almeno è più corto e non invasivo. E si può accorciare ulteriormente. --Exephyo (disc.) 09:42, 7 giu 2008 (CEST)

ci avevo provato pure io a mettere small, ma all'inizio non mi faceva impazzire. Però rivedendolo ora su un altro schermo mi sembra una buona soluzione(soprattutto il "terza" a numero ^_^). Il nome della voce in grassetto si farà col {{pn}}. Se a tutti va bene così in "small", lo modificherò e si comincerà a usarlo. Torno domani sera. bai bai --Diuturno (disc.) 10:01, 7 giu 2008 (CEST)
Possiamo anche portare singolare a sing. che alla fine si capisce benissimo e salviamo un po' più di spazio. --Exephyo (disc.) 10:27, 7 giu 2008 (CEST)
allora è andata per piccolo e con 3°, sing. . --Diuturno (disc.) 21:35, 8 giu 2008 (CEST)

Utenti zh![modifica]

Non so se è il posto giusto per segnalarlo, ma comunque mi sono accorta che il template zh non funziona (o non esiste). Grazie, Pharamp

Direi che puoi chiedere su Wikizionario:Feedback e creare scoppiazzando da WP il template (che in effetti non esiste [7]).
-- Ilaria (all you want) 19:51, 7 giu 2008 (CEST)
Il template non esiste, lo importo subito (evitiamo di dire di copiare, non inculchiamo azioni errate ai nuovi arrivati). Il Feedback non è il posto adatto a richiedere un template, per quello c'è lo Sportello informazioni (il feedback l'ho pure disabilitato nelle pagine dei template). Comunque adesso sono stati importati:
  1. Template:Utente zh-3
  2. Template:Utente zh-2
  3. Template:Utente zh-1
  4. Template:Utente zh
Adesso potete farci quello che volete, son tutti vostri :)--Wim b contattami 20:06, 7 giu 2008 (CEST)
Ah, grazie Wim b, ma in ogni caso non va. Inserito nel template, non viene ancora visualizzato. Si può fare qualcosa? Se no, qualcuno mi può aiutare a metterlo in una tabella insieme agli altri tre? Takk fyrir! Pharamp {{Babel-4|it|en-2|fr-2|zh-1}}
✔ redirectati come gli altri--Wim b contattami 20:10, 8 giu 2008 (CEST)

Modifica a Template:Blocco[modifica]

Lasciando a parte che sono una fanatica della firma a capo, perché non integriamo nel template blocco la firma ? Uscirà una cosa del genere:

Se vogliamo avvisare qualcuno di essere stato bloccato avremo questo risultato:

Questa modifica sarà graficamente più bella.
Consiglio a coloro che usano i template avviso, in caso di modifiche, di usare il {{subst:}}.
-- Ilaria (all you want) 07:50, 9 giu 2008 (CEST)

Ah, non era già così??? comunque favorevole alla firma (PS: abbiamo anche il {{rc}} dovremmo pensare a quale tenere...)--Wim b contattami 12:57, 9 giu 2008 (CEST)
Dobbiamo tenere tutti e due: il rc serve quando tu avvisi un utente esplicitamente il talk e subito dopo lo metti, invece il blocco serve quando, ad esempio, uno insulta un altro e nella talk non ci sono avvertimenti. Ma graficamente preferisco il rc. Direi però che sono tutti e due utilissimi.
Ilaria (all you want) 14:23, 9 giu 2008 (CEST)
la stessa cosa anche per {{test}} e {{vandalismo}}.
Ilaria (all you want) 14:34, 9 giu 2008 (CEST)

più che parola del mese, policy del mese[modifica]

Salve, so che è un modo forse un op' barbaro per fare policy, ma noi abbiamo policy molto vecchie, con problemi fondamentali, esempio il manuale di stile. Se siete d'accordo, io discuterei assiduamente per 2 settimane su una policy, così da trovare una versione definitiva e possibilmente aggiornata. Su books s'è fatto un anno fa, adesso possiamo iniziare a farlo anche qui. Siete d'accordo a mettere tra gli osservati speciali una pagina per discutere sulle regole del wikizionario?--Wim b- 00:21, 11 giu 2008 (CEST)

Favorevole su tutta la linea. --Discanto60 (disc.) 00:30, 11 giu 2008 (CEST)
certo. --Diuturno (disc.) 00:38, 11 giu 2008 (CEST)
siamo una comunità fatta perlopiù di utenti giovani (in età), non possiamo avere policy vecchie !!
Ilaria (all you want) 10:16, 11 giu 2008 (CEST)
favorevole--Bucciabuccia (disc.) 13:18, 11 giu 2008 (CEST)
Certamente -- GianniB Tommy Gun 13:30, 11 giu 2008 (CEST)

Perfetto, creiamo una pagina provvisoria, solo per il periodo delle policy da migliorare? Io direi qualcosa come wikizionario:discussione policy, si crea, si mette in osservati speciali e finché non si trova un compromesso o una versione che piace a tutti, si discute, al massimo per 2-3 settimane, sennò rischiamo che muoia come al solito. Io la creo iniziando con la controversia della traslitterazione, che mi pare importante, ma non s'è ricavato molto.--Wim b- 14:38, 11 giu 2008 (CEST)

Io direi di fare una cosa (mi riferisco agli amministratori, loro hanno i poteri per farlo :P): cancelliamo il manuale di stile e ricominciamo da 0. Perché se continuiamo a basarci su quello continueremo a cambiare un pezzetto qua e uno là lasciando sempre parti controverse, errate eccetera... poi vedete voi. Io l'idea l'ho data :) Broc 22:18, 13 giu 2008 (CEST)
però prima dobbiamo decidere, io personalmente non cancello un policy prima di aver trovato un rimpiazzo, altri non saprei, se passano mesi? andiamo alla deriva per giorni interi? sbrighiamoci a decidere come le vogliamo, e poi posso pure pensarci per una cancellazione--Wim b- 22:21, 13 giu 2008 (CEST)
Alla fine stiamo seguendo (chi più chi meno) quelle indicazioni, direi di chiarire le parti più "fumose" e dare un assetto stabile alla formattazione dei lemmi. -- GianniB Tommy Gun 23:37, 13 giu 2008 (CEST)

Etimologia[modifica]

Scusate, qualcuno potrebbe dare un'occhiata all'etimologia di omomorfismo? Non so se in greco vada scritta così. Grazie,--Dr Zimbu (disc.) 20:09, 12 giu 2008 (CEST)

chiedi direttamente a giacomo, lui il greco lo sa.
Ilaria (all you want) 11:23, 13 giu 2008 (CEST)

Nuove lingue[modifica]

Volevo avvisarvi che il {{in}} non prende il titolo dei template, ma usa una lista di switch per trasformare le sigle in lingue, senza quella lista aggiornata, il template diventa inutile. Vi pregherei, ogni volta che aggiungete un template nuovo, di seganalare la sua creazione ad un amministratore (editando opportunamente questa pagina che i sysop hanno tra gli osservati speciali), questo provvederà a aggiornare la lista. Se non lo notificate, possono passare mesi prima che uno si accorga che quella lingua non è presente nel template, allora risulta più difficile il lavoro di ricerca.--Wim b contattami 14:55, 13 giu 2008 (CEST)


Template per traduzioni[modifica]

Ho visto solo ora questo template per le traduzioni, l'idea mi piace, e come avevamo già proposto potrebbe fondersi con il {{map}}, dato che un numero fisso di traduzioni, permette pure fare qualche calcolo ed adattarci la mappa in modo che non si sovrapponga alle traduzioni. In questo modo si potrebbe inserire una volta le traduzioni, e queste apparirebbero sia nella mappa che nell'elenco, semplificando il lavoro indubbiamente e probabilmente rendendo pure graficamente. Io ci porvo da subito a fonderli, poi mi dice se vi piace.Il precedente commento non firmato è stato inserito da Wim b (discussioni  · contributi) .

Sapete come sono, quando si tratta di template stimolanti, non mi riesce aspettare, infatti ho già creato [[Utente:Wim b/Sandbox5|la prima bozza]] (c'è sempre da perfezionare il quadrato traduzioni-mappa ed aggiungere un paio di lingue alla mappa stessa) ma credo che per darvi un'idea vada bene. Io pensavo di mettere tutte le lingue della mappa, più altre più usate-conosciute, così avremo un quadratino con nell'angolo alto a destra la mappa, che a quel punto non importa si apra a comando. (stavolta ho firmato)--Wim b- 02:34, 13 giu 2008 (CEST)
ottima idea fonderlo al map !
Ilaria (all you want) 08:42, 13 giu 2008 (CEST)
mi sembra un'ottima idea, niente in contrario =) --Virex (ditemi) 15:06, 13 giu 2008 (CEST)
è la cosa migliore da fare. --Diuturno (disc.) 23:24, 13 giu 2008 (CEST)

Amministratori[modifica]

Continua da Wikizionario:Bar/Amministratori

per desysoppare un paio di amministratori (Utente:Davide21 e Utente:Ilario) non penso si perda molto tempo prezioso da dedicare alle policy, basta che contattiamo uno steward (quelli italiani sono .anaconda, Paginazero, M7 e Nick1915), e il gioco è fatto.
Ilaria (all you want) 14:54, 14 giu 2008 (CEST)
@Wimb: la sua presenza costante e le sue ottime conoscenze delle regole, che non si limitano solo al ns=0, mi fanno pensare che il ruolo di burocrate sia adatto a lui. solo i checkuser hanno bisogno di estreme conoscenze tecniche, i burocrati ne devono avere, ma non tanto quanto i CU.
Ilaria (all you want) 14:58, 14 giu 2008 (CEST)
Con P0 e Nick ci parlo praticamente tutti i giorni, ma non possono intervenire sulle "proprie wiki" quindi dovrebbe passare uno steward esterno e leggere la richiesta su meta. Ma non può essere desyoppato nessuno perché nessuna policy lo permette...Se vi sta tanto a cuore togliere di mezzo gente che non si vede da mesi, fate la policy, ma a quel punto discutiamo prima per le cose serie. Davide21 è sparito da 6 mesi, è così dannoso per il progetto da farlo revocare in fretta e furia?Ilaria, chi mi conosce lo sa che per dire le cose non ci faccio grandi giri di parole, se vuoi essere admin, autocandidati e vediamo che ne pensa la comunità--Wim b- 15:07, 14 giu 2008 (CEST)
Secondo me si, stiamo togliendo del tempo a un discorso molto più importante, basti vedere anche a occhio la discussione della policy e questa degli amministratori; il fatto è che uno consegue l'altro...--Virex (ditemi) 15:13, 14 giu 2008 (CEST)

per quel che riguarda questa discussione vale il mio precedente intervento.

@Ilaria: grazie per la fiducia! In ogni caso non penso si presentarmi come amministratore, almeno per ora .
Se la comunità richiede un nuovo admin nel breve periodo, si può provare a rieleggere Broc, visto che è il nome che salta fuori più spesso a riguardo. Non so se vadano anche riviste le regole di elezione, perché mi sembra che l'ultima volta abbiano creato problemi.--Diuturno (disc.) 15:35, 14 giu 2008 (CEST)
io non mi voglio candidare, solo semplicemente amareggiata dal comportamento di coloro che si fanno eleggere per dire di essere admin anche altrove.
Ilaria (all you want) 16:53, 14 giu 2008 (CEST)
Lo ammetto: non ho letto tutto e non seguo molto wikizionario ma:
  • Se mi de-sysoppate per me non è un problema, su wikipedia e commons ho già molto da fare.
  • Se lo fate non rimpiango mica di dover perdere una giornata ogni 1-2-3 (dipende) mesi a caricare voci qua su wikizionario
  • Faccio anche notare che sono l'unico ad usare il bot per le importazioni e senza di me siamo rimasti in dietro di 6 mesi (per ben due volte)
  • Per il suddetto lavoro, vengo anche elencato come l'admin più attivo qui.
Quindi, se evitiamo di sparare queste genialate (vantarsi? de chè? di perdere un pomeriggio al mese?) è anche meglio, grazie. Filnik 14:42, 24 giu 2008 (CEST)
(Piccolo OT) @Ilaria ti ringrazio ma credo che se facciamo un'altra elezione di sicuro verrò di nuovo, uhm, come si dice, respinto :) Comunque adesso son riuscito ad avere un'ora in più libera nella mia giornata, quindi potrei dedicarla a wikt ;) Non ho letto la discussione, stasera con calma lo farò :) Broc 18:32, 24 giu 2008 (CEST)

Barnstar-ribbon di primavera[modifica]

Indico, a titolo personale, l'assegnamento di due onorificenze tramite votazione della comunità. Verrnno assegnati questo ribbon Raokbarn rib.png e Pokestar ribbon.png (un ribbon è un rettangolino colorato, che di solito è usato in ambito militare) al miglior utente e al miglior admin della primavera 2008 rispettivamente. È una votazione seria, spero accorriate numerosi! Si vota qui Votate!--Diuturno (disc.) 15:35, 14 giu 2008 (CEST)

Formattazione plurali maschili e femminili[modifica]

Rimetto il link a questa discussione, perché ci sono nuovi interventi e perché il mio ultimo intervento propone un metodo di decisione e scrittura delle policy diverso. La discussione si potrebbe pure aggiungere alle policy in discussione, mettendogli la scadenza, così si chiude. --Diuturno (disc.) 22:42, 15 giu 2008 (CEST)

alcuni nuovi template[modifica]

(modificato fuori crono per orfanizzare--Pierpao (disc.) 28 dic 2012 (CET))

Ho creato il template {{Vacanze}} (riadattato da wikipedia), così i wikizionariani possono comunicare la loro assenza questa estate! Visto che sono qui vi propongo l'utilizzo di quest'altro template. Si chiama {{punctuation marks}}, e il suo utilizzo è previsto nelle pagine dei segni di interpunzione inglesi. Visto che alcuni wikizionariani hanno a cuore la navigabilità, questo template è interessante e può risultare utile. Sarei contrario nel metterlo in appendice, perché lì non lo vedrebbe nessuno, mentre nei lemmi può essere utile. Che ne pensate?--Diuturno (disc.) 09:43, 17 giu 2008 (CEST)

Penso possa essere utile per facilitare la navigazione. Penso anche che sarebbe una buoina idea tradurlo in italiano, spagnolo, francese, tedesco e compagnia bella, così da facilitarla in molti più lemmi...--Loroli...è tornato! 10:07, 17 giu 2008 (CEST)
?? A cosa serve il secondo? Contate che esiste già {{-interp-}}... ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ
sì, ma quello serve per {{in|it|inter}}, l'altro è un template di navigazione da mettere a lato della pagina.
Ilaria (all you want) 12:06, 17 giu 2008 (CEST)
ho rinominato il template {{punteggiatura}} e ho messo un campo in cui si può inserire il codice lingua ed avere le traduzioni nella lingua prescelta. Chiaramente le traduzioni vanno messe a mano, cmq l'uso e l'aggiornamento del template è semplice e l'ho spiegato nella pagina. Penso bisogna dare una ricontrollatina alle traduzioni italiane qui, perché le ho prese da wikipedia brutalmente, e non so quanto siano corrette. --Diuturno (disc.) 12:08, 17 giu 2008 (CEST)
Volli grazie di avermi fatto scoprire {{-interp-}}, perché non lo trovavo su "in", ora ce lo aggiungo! Cmq come ha detto ilaria, questo è diverso!--Diuturno (disc.) 12:12, 17 giu 2008 (CEST)
Ciao, scusate ma non ho ben capito in che modo, questo nuovo template, andrebbe inserito nei lemmi... =)--Virex (ditemi) 13:16, 17 giu 2008 (CEST)

Capito. ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ

@Virex: basta inserirlo, per esempio prima di {{in}}, o anche in un altro punto da decidere, tanto si mette sempre sulla destra dello schermo (vedi la Wikizionario:Sandbox per vedere come viene). --Diuturno (disc.) 14:18, 17 giu 2008 (CEST)
@Diuturno: ma questo template diventerà una cosa fissa come l'etimologia, la sillabazione ecc oppure, sarà una scelta dell'utente inserirlo? --Virex (ditemi) 14:27, 17 giu 2008 (CEST)
@Virex: Non va assolutamente in tutte le pagine (spero tu non abbia capito questo ^^). Va solo nei lemmi di punteggiatura. Per esempio: uno finisce sulla pagina punto interrogativo, e lì tramite il template vede al volo come vengono chiamati in quella lingua tutti i segni di interpunzione, così per altre lingue come l'inglese etc. In tutte le altre voci che non sono incluse nel template stesso non va assolutamente messo perché non c'entra niente. Spero di averti chiarificato il dubbio. --Diuturno (disc.) 14:34, 17 giu 2008 (CEST)
@Diuturno: Si hai chiarito, infatti io avevo capito tutt'altra cosa. Grazie --Virex (ditemi) 20:44, 17 giu 2008 (CEST)

Ho creato anche la versione in francese. Quindi tutti d'accordo ad usarlo? posso cominciare l'inserimento?--Loroli...è tornato! 16:35, 18 giu 2008 (CEST)

Anch'io sono interessato a sapere se la comunità approva l'utilizzo. A questo riguardo mi impegno personalmente a migliorare tutte le voci incluse nel template. --Diuturno (disc.) 18:10, 18 giu 2008 (CEST)

Sui Paradigmi...[modifica]

Esiste un template di paradigma dei verbi latini ? ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ

lo chiedo anche io, e comunque ribadisco la mia richiesta di integrare il template di coniugazione dei verbi latini anche con la coniugazione passiva dei tempi composti, giacomo invito te che (se non mi sbaglio) conosci bene il latino e che penso smanetti bene con il computer se aggiorni il template --Bucciabuccia (disc.) 22:19, 20 giu 2008 (CEST)

Ordine template nei lemmi[modifica]

Vorrei precisare alcune cose (che logicamente non mi sono inventato io): per convenienza incollo qui dal manuale di stile, dato che, viste le ultime modifiche, mi pare ci sia un po' di confusione:


Una voce maggiormente ampia dovrebbe comprendere anche le seguenti sezioni, possibilmente in quest'ordine:

  • la sillabazione della parola in oggetto, da indicare ponendo il {{-hyph-}} e successivamente la sillabazione stessa, in grassetto e con le sillabe suddivise dalla stanghetta |
  • la pronuncia del termine in oggetto, da indicare ponendo il {{-pron-}} e successivamente la pronuncia stessa secondo gli standard IPA
  • l'etimologia della parola in oggetto, da indicare ponendo il {{-etim-}} e successivamente l'etimologia stessa, nella forma: "dal [latino/greco/aramaico/etc] termine"
  • i sinonimi della parola in oggetto, da indicare ponendo il {{-syn-}} e successivamente i sinonimi stessi
  • i contrari della parola in oggetto, da indicare ponendo il {{-ant-}} e successivamente i contrari stessi
  • eventuali proverbi e modi di dire correlati alla parola in oggetto, da indicare ponendo il {{-prov-}} e successivamente i diversi modi di dire, nella forma di un elenco puntato contenete le diverse espressioni in corsivo ed il relativo significato
    • eventualmente per un significato particolare può essere aggiunta una o più frasi tipo a carattere esplicativo, in corsivo e precedute da cancelletto e asterisco #*(sotto elenco puntato non ordinato dell'elenco puntato ordinato di cui sopra). Il numero delle frasi deve essere comunque contenuto e mai superiore a 3, la frase può essere seguita da parafrasi esplicativa (non in corsivo).
  • la traduzione nelle diverse lingue della parola in oggetto, da indicare ponendo il {{Tl|-trans1-}}, successivamente le diverse traduzioni ed alla fine il {{Tl|-trans2-}}, nella forma di un elenco puntato (da realizzare ponendo all'inizio di ogni frase l'asterisco *,) contenente il codice della lingua tra graffe (ad esempio {{en}} per l'inglese, {{fr}} per il francese etc) e la traduzione del termine in quella lingua, tra parentesi quadre (che generano un collegamento interno alla parola); nota: per la traduzione dei sostantivi va indicato anche il genere grammaticale (per le lingue che hanno un genere grammaticale) di fianco a ogni traduzione;
  • la coniugazione o la declinazione completa.

Quindi, riassumendo: l'ordine dei template è il seguente (dopo tmp in, pn, definizioni ecc. ecc.):

  • sillabazione
  • pronuncia
  • etimologia
  • sinonimi
  • contrari
  • parole derivate, termini correlati e/o alterati (non presente ma inserito da me)
  • proverbi e modi di dire
  • traduzioni
  • per i verbi, il template della coniugazione.

Inoltre: le definizioni e l'etimologia vanno scritte senza iniziali maiuscole e senza punti finali. Questa sezione del manuale è fondamentale ed in uso ormai da molto tempo. Quindi chiederei a tutti gli utenti cortesemente di seguire questo ordine, onde evitare sempre le stesse modifiche. Grazie. -- GianniB Tommy Gun 15:29, 18 giu 2008 (CEST)

visto che ci sono: le definizioni devono contenere i link alle parole chiave e/o oggettivamente difficili, al fine di comprendere meglio la definizione stessa ( preso dal manuale di stile).--Wim b contattami 15:33, 18 giu 2008 (CEST)
Faccio un paio di domande e suggerisco un consiglio. Il consiglio,una minuzia, è di modificare il format automatico delle pagine invertendo pron con etim, mettere il blocco commentato prima di trans e aggiungerci a suddetto blocco il {{-drv-}}, {{-alter-}} (oltre che aggiungerlo nel manuale di stile, ma se sono tutti d'accordo a mettere, quei 3 template nel man di stile in questo ordine , cioè dopo ant, mettere drv, rel, alter, posso farlo anche io). Perchè nelle pagine appare così:

{{-hyph-}}
; <!-- inserire qui la sillabazione -->

{{-trans1-}}
:*{{en}}: <!-- inserisci qui la/le traduzione/ni nelle altre lingue -->
{{-trans2-}}
<!-- altri template utili:
{{-etim-}} per l'etimologia
{{-pron-}} per la pronuncia
{{-syn-}} per i sinonimi
{{-ant-}} per i contrari
{{-rel-}} per i termini correlati
{{-prov-}} per i proverbi e i modi di dire -->

e lo farei così (in modo da ordinarli già e sperando che così si commettano meno errori) :

{{-hyph-}}
; <!-- inserire qui la sillabazione -->

<!-- altri template utili:
{{-pron-}} per la pronuncia
{{-etim-}} per l'etimologia
{{-syn-}} per i sinonimi
{{-ant-}} per i contrari
{{-drv-}} per i derivati
{{-rel-}} per i termini correlati
{{-alter-}} per gli alterati
{{-prov-}} per i proverbi e i modi di dire -->

{{-trans1-}}
:*{{en}}: <!-- inserisci qui la/le traduzione/ni nelle altre lingue -->
{{-trans2-}}

Poi mi chiedevo: in caso in una stessa pagina ci siano più template {{in}} (per esempio un sostantivo e un aggettivo italiani), quindi più lemmi, che condividono alcuni template (per esempio hyph di solito è sempre identico, etim pure, e altri) dove li mettiamo? li mettiamo nel primo della pagina? nell'ultimo? (nell'esempio, accorpiamo questi template nel sostantivo o nell'aggettivo?).

Queste discussioni cascano a puntino perché permettono di migliorare il manuale di stile!! --Diuturno (disc.) 18:29, 18 giu 2008 (CEST)

le pagine di creazione semi-automatica dei lemmi per me si possono modificare tranquillamente, l'ordine dei template era stato inserito così perché l'etimologia era/è una delle parti più importanti del lemma e si ipotizzava (logicamente sbagliando) che gli utenti avessero letto il manuale di stile prima di iniziare a contribuire. In pratica quello era solo un promemoria dei template più utilizzati per i lemmi senza ordine alcuno. Per me, ribadisco, possiamo modificarlo come dice Diuturno, sia nella creazione rapida che nel manuale di stile. Per la seconda domanda non mi pare di aver mai partecipato a discussioni sull'argomento, ma probabilmente (sottolineo probabilmente) andrebbe meglio inserire prima le definizioni (ad esempio un lemma che è sia aggettivo che sostantivo) e poi tutti gli altri template (sillabazione, pronuncia ecc. ecc.), in modo da visualizzare subito le diverse definizioni e dopo il resto. Però questa è una mia idea, sarebbe più che altro da discutere. -- GianniB Tommy Gun 19:12, 18 giu 2008 (CEST)
dimenticavo anche il template {{-var-}} per le varianti (magari lo mettiamo dopo rel). Un'altra cosa: tempo fa si era discusso di togliere una delle due terne tra top_mid_bottom e (_-_). Visto che la prima è usata oltre 5000 volte, e la seconda 50, e visto che non sono i caratteri precati che ci spaventano, direi di orfanizzare la sencoda terna che si fa prima. --Diuturno (disc.) 19:25, 18 giu 2008 (CEST)
Secondo me sarebbe meglio modificare le pagine di creazione, con quello proposto da Diuturno, ponendo fine a eventuali disguidi. Mentre per la seconda domanda, io prima elencherei sostantivo, aggettivo, locuzione ecc, e per ognuno la propria definizione sotto il template, poi se l'etim, la sillabazione e la pronuncia sono identiche per tutte e tre le forme le metterei un'unica volta in fondo; mentre se differiscono logicamente, gli inserirei per ogni template {{it}}. Spero di essermi spiegata chiaramente.=) --Virex (ditemi) 20:06, 18 giu 2008 (CEST)

+ 1 per il -var- dopo il -rel-. Per la questione dei tmp top & c. mi pare che wimmo abbia già fatto creando dei redirect. Attendiamo altri pareri così vediamo di effettuare queste modifiche. -- GianniB Tommy Gun 21:26, 18 giu 2008 (CEST)

Il manuale di stile dice che vanno messe prima le definizioni, quindi se una parola è aggettivo, verbo, sostantivo e che ne so, fanno messe prima tutte le definizioni, poi tutti gli altri, se etimologia, sillabazione, ecc cambiano da parola a parola, sarebbe (imho) da scrivere tutto di fila, e poi accanto tra parentesi specificare a quale caso si riferisce. Per orfanizzare i template, non c'è bisogno, l'ho già redirectati, adesso è come se fossero lo stesso template, infatti scrivere {{top}} o {{(}} non cambia niente. Se volete orfanizzare inutilmente (come fatto mille e mille volte pre {{f}}, {{m}} e {{c}}, che passa qualcuno e lo riscrive, o continua ad usarlo nonostante le cancellature, fate pure, ma il mio consiglio è di lasciarli stare, orfanizzare se non consegue una cancellazione è inutile --Wim b contattami 21:39, 18 giu 2008 (CEST)
non sapevo fossero redirettati, tanto non li stavo neanche orfanizzando, ora stavo cancellando i vari pard mettendoci pn link in e altri. --Diuturno (disc.) 21:46, 18 giu 2008 (CEST)
Ora come ora, con i redirect, orfanizzarli mi pare un po' inutile... +1 anch'io per il -var- dopo il -rel-... per quanto riguarda le definizioni, direi di mettere prima l'incipit, l'insieme dei significati in italiano e poi i vari template come -hyph- ed -etim-...--Loroli...è tornato! 22:04, 18 giu 2008 (CEST)
Scusate, rileggendo mi sono accorta che non ho reso bene l'idea di quello che volevo dire; infatti secondo me le pagine con più template {{in}} dove l'etimologia, la pronuncia ecc. sono uguali dovrebbero essere raggruppati in fondo, come pastorale. Nel caso in cui non lo fossero, adotteremo il solito modo, a meno che qualcuno non trovi una soluzione più ragionevole. =)--Virex (ditemi) 23:04, 18 giu 2008 (CEST)

Sto per inserire nel manuale questa cosa di più template "in" dove mettere le sezioni aggiuntive, e pensavo che:

  • se ci sono più template "in" in uno stesso codice lingua (es. IT), si accorpano tutti nell'ultimo, come detto da wim
  • se invece ci sono lingue diverse direi che ogni lingua dovrebbe avere i suoi template aggiuntivi, sennò si rischia in alcune pagine di fare confusione. E chiaramente se ci sono più template in per più lingue, si accorpano nell'ultimo in per ogni lingua.

in pratica se ci sono un "in-en" e un "in-it" (per esempio la parola mafia) metterei (con solo i template che ci interessano ora):
{{in|it|noun}}
{{-hyph-}}
; mà | fia
{{in|en|noun}}
{{-hyph-}}
; ma | fia
anzichè fare a fondo pagina: {{-hyph-}}
; mà | fia (italiano)
; ma | fia (inglese)
Anche perché con template tipo rel, si complicano ancora di più le cose dovendo indicare: lingua a cui si riferisce, parte del discorso (noun, adjc) e definizione a cui si riferiscono.--Diuturno (disc.) 15:15, 27 giu 2008 (CEST)

non mi sembra che siamo arrivati ad una conclusione definitiva, o sbaglio? io sarei per mettere i template diversi in ogni "in" e invece quelli comuni alla fine. (è complicato andarsi a leggere un hyph con piu' di un modo di scrivere e di pronunciare la parola in fondo! se cerco solo il noun poi devo scendere per tutta la pagina per trovare le cose che lo riguardano..) inoltre cosi' gli etimi andrebbero con un # se ce n'e' piu' di uno (senno' aggiungere un br alla fine mi sembra particolare..) .... cambiando ancora una volta lo stile. Io direi di fare delle votazioni per i template piu' importanti e immediatamente da leggere, quelli che prendono piu' punti vanno all' inizio, mentre votazioni anche per mettere piu' volte gli stessi template, o meno, se differiscono per ogni parola. Arlas !!! 11:21, 28 giu 2008 (CEST)

Manuale di stile[modifica]

E' sotto gli occhi di tutti che il manuale di stile vada rivisto e ampliato secondo quelle che sono le esigenze della comunità. Vi propongo quello che penso possa essere un buon scheletro:

  • La pagina principale del manuale è abbastanza corretta, vanno fatte le aggiunte come si è discusso nel bar sui template aggiuntivi, e poche altre cose, e questo rappresenterebbe il "cuore" del manuale.
  • Applicare una logica modulare e dinamica a tutti quegli aspetti di stile che sono particolari (tipo template specifici di una lingua o di un tipo di voce). Verrebbero create tutte sottopagine specifiche, come già ci sono per l'inglese e francese, per le varie lingue. Questo permette che l'uso di template specifici, tipo per il greco antico o il giapponese o altri, non si perdano nella memoria di utenti che possono sparire senza dover dare spiegazioni.
  • Creazione di sottopagine anche per la terminologia specializzata, specificando che bisogna usare solo term e mantenendo una lista dei termini utilizzati e delle richieste di altri termini. Creazione di sottopagine per lemmi particolari. Per esempio una per i nomi della classificazione scientifica, specificando che vanno categorizzate come int e come inserire la sezione "nomi vernacolari" etc etc.

Questa è più o meno la mia idea. Aspetto commenti, critiche o altro a riguardo. Questa discussione è anche per sentire chi è disponibile per riscrivere parti del manuale, così da coordinare il lavoro tra più persone. Spero che questo appello non cada nel vuoto, perché ora come ora la comunità ha serio bisogno di risolvere questo problema per andare avanti. --Diuturno (disc.) 22:41, 18 giu 2008 (CEST)

Con il poco tempo che ho a disposizione vedrò quello che posso fare per dare una mano, comunque contatemi pure. Suggerisco già da ora (se no mi dimentico, ma è una cosa che può essere sviluppata dopo aver sistemato per bene il manuale) che sia nella pagina principale del manuale che nelle eventuali sottopagine, una volta sistemate/create, IMHO andrebbero inseriti anche degli screenshot (toh, link rosso...) che spieghino il corretto utilizzo di template e delle regole di formattazione (minuscolo, corsivi, elenchi puntati/numerati ecc.). -- GianniB Tommy Gun 23:18, 18 giu 2008 (CEST)
Mi segno come: disponibile -- Discanto60 (disc.) 01:19, 19 giu 2008 (CEST)
Nel poco tempo a mia disposizione, sarò lieto di dare una mano :) Broc 13:15, 19 giu 2008 (CEST)
Come prima cosa direi di creare una pagina tipo "discussione policy" chiamata "Discussione nuovo manuale di stile" o simile, così non ingombriamo il bar. Magari mettendola nelle ultime modifiche in cima alla pagina, come quella sulle policy (mi sa che lo deve fare un admin questo). Una volta che qualcuno crea la pagina, ci rivediamo lì per continuare|^_^ --Diuturno (disc.) 13:48, 19 giu 2008 (CEST)
Anch'io sono disponibile per apportare le nuove modifiche. Una cosa che vorrei suggerire è migliorare leggermente la reperibilità di tutte le info : tag, linee e guida, e anche tutorial basilari su come redigere pagine; ricordo che all'inizio faticavo a trovare sul manuale tutto quello che mi serviva, e non sempre l'indice (o i sottoindici) era completo o sufficiente. --Crillion (disc.) 14:05, 19 giu 2008 (CEST)
Naturalmente sono anch'io disponibile ad aiutare. Mi piace particolarmente lo schema proposto da Diuturno. Per quanto riguarda la pagina di discussione, penso potrebbe essere una sottopagina di discussione policy più che un'altra a se stante --Loroli...è tornato! 16:31, 19 giu 2008 (CEST)
ho creato una sottopagina dove ospitare il nuovo manuale di stile in corso di scrittura qui. --Diuturno (disc.) 19:00, 19 giu 2008 (CEST)

Ho finito di riscrivere la bozza della pagina principale del manuale di stile. Ho ripreso tutto il riprendibile dell'altro manuale, aggiungendo dove servivano, chiarimenti ed esempi. Sicuramente mi sono dimenticato qualcosa (la maggior parte!) spero che qualcuno ci butti un'occhio, almeno per segnalare parti da aggiungere, da cancellare, o magari policy che ho inserito ma che non vanno bene, etc. --Diuturno (disc.) 00:23, 25 giu 2008 (CEST)

Un {{benvenuto}} internazionale[modifica]

Vedendo sempre più spesso arrivare stranieri che capiscono poco o male l'italiano mi chiedevo: perché non fare un parallelo di {{benvenuto}} in inglese per maggiore comprensione? O addirittura uno di quei template multi linguistici come in commons:? ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ

per me va bene--Wim b- 14:48, 20 giu 2008 (CEST)
Allora comincio a lavorarci per le lingue che so ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ
come commons sarebbe perfetto, con sottopagine per ogni lingua, un pò come lo avevo fatto per {{punteggiatura}}. In ogni caso va bene per me. --Diuturno (disc.) 15:57, 20 giu 2008 (CEST)
Ho iniziato a farla in inglese: Utente:Giacomo Volli/sandbox/en.

A proposito: mi è venuto in mente, visto che sarebbe sensato fare questa "procedura d'internazionalizzazione" su tutti perché non creare apposta un template {{lang}} con come parametro il nome del template in modo che automaticamente crei le /en, /fr ecc.? Qualcosa tipo:

In altre lingue: English, Français, Deutsch, Italiano

ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ

Fatto, e ho anche creato {{lang}} (vedi giù) ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ

Comparativi inglesi[modifica]

Ho creato il Template:cmp en, per l'inserimento di comparativi e superlativi regolari in inglese. Qualche obiezione?--Dr Zimbu (disc.) 13:32, 20 giu 2008 (CEST)

in realtà esiste già il template {{Tl|a cmp}}, e in questa pagina c'è scritto come usarlo per le voci inglesi. Ho visto che Volli te lo ha modificato mettendo che richiama {{Tl|a cmp}}, ma a questo punto penso sarebbe meglio usare direttamente questo. Al massimo, se vogliamo farne uno per i comparativi regolari inglesi, aggiungiamo un parametro opzionale ad {{Tl|a cmp}}.--Diuturno (disc.) 15:41, 20 giu 2008 (CEST)
Avevo visto l'{{Tl|a cmp}}, ma avevo pensato a qualcosa di più rapido inserimento e di maggior automatismo. Se però si può aggiungere un parametro opzionale, tanto meglio.--Dr Zimbu (disc.) 16:04, 20 giu 2008 (CEST)
Adesso lo faccio parametro=cpn.
Fatto <nowiki>{{a cmp|cpn=1|r=2}}</nowiki> dà {{a cmp|cpn=1|r=2}} ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ
chiaramente basta anche il semplice {{a cmp|cpn=1}}che dà {{a cmp|cpn=1}} . Ma cpn cosa dovrebbe significare ^_^ ? --Diuturno (disc.) 16:22, 20 giu 2008 (CEST)
No, in realtà non è completo ometterlo: vedi Discussioni Utente:Diuturno. Sta per CmP eN. ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ

A proposito: visto che non è più necessario avere {{{1}}} e {{{2}}} che linkano automaticamente, li ripoterei a essere [[{{{1}}}]] e [[{{{2}}}]]. ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ

Se è necessario linkare a solo un pezzo di {{{1}}} o {{{2}}} basta mettere {{{3}}} (per 1) o {{{4}}} (per 2). Tipo {{a cmp|bello|bellissimo|più bello}}darà {{a cmp|bello|bellissimo|più bello}}. Ora comunque spiego tutto con {{man}}. ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ
Secondo me non va indicativo relativo, appunto perché loro non hanno l'assoluto ma il superlativo è solo relativo, va omesso. E' come il genere dei vocaboli inglesi, non hanno un genere, o diciamo che hanno solo il neutro, ma non indichiamo in tutte le pagine {{pn}} ''n'', perché è lapalissiano che siano neutri. Un dizionario non è un libro di grammatica, il fatto che il superlativo sia solo relativo lo devi sapere. IMHO tutto ovviamente. Per il link automatico va bene, visto che per i more e most no li linka. --Diuturno (disc.) 16:51, 20 giu 2008 (CEST)
Non sono d'accordo: in italiano si usa {{{a}}}, in inglese {{{r}}} e nelle lingue in cui il superlativo è entrambe le cose non si indica...

Ho aggiunto il parametro {{{n}}} che rimanda {{a cmp|n=1}} ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ

secondo me le informazioni da mettere in un lemma, doveno essere fatte secondo il background della lingua stessa, cioè cosa è utile per classificare un lemma da un altro della stessa lingua, non relativamente ai lemmi in tutte le lingue. Se tocca specificare che il superlativo è relativo, allora dovremmo mettere negli aggettivi inglesi che sono ''n inv'' perché sono tutti neutri e invarianti, e così via. Secondo me non ha senso, ma in ultima analisi fate vobis. --Diuturno (disc.) 17:08, 20 giu 2008 (CEST)
Mah... Forse per l'inglese hai ragione, ma in italiano è necessario specificarlo. Detto ciò io ho appena terminato [[Template:a cmp/Man|il manuale d'istruzioni]], provate a vedere se vi è chiaro. ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ

Ancora sullo switch lang[modifica]

Quelo che sto per proporre, ammetto che è totalmente antiestetico, ma imho necessario dato il modo in cui categorizziamo su it.wikt. Abbiamo una lista di parole che permette all'{{in}} di categorizzare in modo più specifico le parole, però ha un difetto; se vede un codice della lingua che non "riconosce" lo mette tra le parole in lingua <codice della lingua> (dovetti farlo così perché al tempo era tutto confusionario). Però dopo un anno, ho visto che molti utenti hanno aggiunto template delle lingue, senza però che la lista sia stata aggiornata, la funzione di categorizzazione del template, risulta totalmente inutile, perché il codice della lingua non è la lingua. Qui parte l'idea antiestetica: Che ne dite di mettere un avviso di rosso che pressappoco dice "non hai specificato la lingua, oppure questa non è presente in questa lista. Per favore contatta un amministratore per farla aggiungere". So che fa schifo, ma imho è sempre meglio di qualcuno rincorrere per spiegarli tutto e per mettere in cancellazione le sue categorie ogni volta che crea un template nuovo.--Wim b 19:46, 20 giu 2008 (CEST)

✔ Fatto è stato un po' laborioso, ma adesso un avviso ti rimanda alla pagina delle lingue (se poi i risultati si vedono, possiamo pure farlo per le parti del discorso)--Wim b
Ok, grazie wimmo. --GianniB Tommy Gun 22:53, 24 giu 2008 (CEST)

Template per traduzioni bis[modifica]

Riprendo da questa discussione per "caldeggiare" l'utilizzo di quel template con o senza la mappa al suo interno, dato che inserisce le traduzioni già in ordine alfabetico. Inserire le lingue in ordine alfabetico è un lavoro piuttosto lungo e "palloso" (passatemi il termine), e direi che quel template risolverebbe il problema. Bisognerebbe inserire dapprima le lingue maggiormente utilizzate (dato che il template può contenere fino ad un massimo di 100 "if" se non ricordo male, ci vanno al massimo 100 lingue :) ) ed eventualmente fare in modo che se la traduzione non è presente non appaia nel template (io l'avevo fatto in modo che se la traduzione non era presente affianco alla lingua apparisse "traduzione mancante", ma non so se vada bene anche così). Che ne dite? -- GianniB Tommy Gun 10:05, 21 giu 2008 (CEST)

tecnicamente quel template può contenere 99 lingue, perché un if è contento nell'{{in}}, più {{in}} ci sono più il numero di If possibili si abbassa, se ci mettimamo ad esempio anche il template per le coniugazioni, il limite si abbassa drasticamente. Tutto questo per dire che dobbiamo tenerci bassi, perché con i template che abbiamo, si fa presto ad arrivare a 100 If. Uno dei problemi, potrebbe essere risolto substando il template delle coniugazioni, dato che non fa più il suo dovere...--Wim b- 12:46, 21 giu 2008 (CEST)
ah, è vero che il limite per il numero di template è relativo ad ogni voce, e non al singolo template. Va beh, non ho idea cmq di quanti lemmi abbiamo con più di 10-20 traduzioni, ma di sicuro non sono la maggior parte. Per il template delle coniugazioni non ho idea di quale sia la procedura per fare quel che dici, ma se si può fare facciamolo :) -- GianniB Tommy Gun 13:31, 21 giu 2008 (CEST)
Praticamente substando (italianizzazione del comando SUBST) il template non risulta più tra parenesi graffe, ma come se fosse stato scritto a mano, lettera per lettera, codice su codice. In questo caso (a regola, ma poi si sa, non sempre va secondo logica) tutti gli IF dovrebbero scomparire, perché il template dovrebbe "impressionarsi" sulla pagina con le modifiche già fatte e l'IFs bypassati. A questo punto rimarrebbero solo gli Ifs dei template quali {{in}}, {{pn}},{{pron}} ed eventalamente, quello delle traduzioni. Però facendo un calcolo veloce, se si mettono 20 traduzioni per ogni definizione, contanto gli altri template abbiamo: 20(traduzioni)+1(in)+2(pn)+1(top)+1(pron)=25, se includiamo anche una mappa (con o senza il emplate annesso alle traduzioni), si vola a quota 71, quindi non ci sarebbe spazio per un'altra definizione completa. Possiamo substare anche il template delle traduzioni e la mappa per scendere a quota 4 if per definizione, ma a questo punto la pagina sarebbe troppo incasinata e piena di codice, che chiunque ci perderebbe la testa, e non so se le limitazione dei 100 If si applica anche al momento del salvataggio, in questo caso, ci vorrebbero 3-4 salvataggi lo stesso per avere una pagina incasinata al massimo, ma corretta. Come vi ho detto, si fa presto ad arrivare a 100 IF--Wim b- 01:25, 22 giu 2008 (CEST)
Come non detto, gli if non si substano (o meglio, si potrebbe forse, ma diventa un po' macchinoso), quindi la soluzione va a farsi friggere--Wim b- 02:08, 22 giu 2008 (CEST)
Eh va beh, allora lascia perdere, continueremo a fare a mano. Grazie per lo "sbattimento" comunque :) -- GianniB Tommy Gun 09:27, 22 giu 2008 (CEST)

Riprendo un attimo la discussione, anche se so già che la proposta può sembrare assurda: ma i template senza trattini, {{en}} ad esempio, che normalmente si usano nelle traduzioni, non potrebbero essere sostituiti nel suddetto template direttamente dalla lingua (l'en ad esempio con la dicitura "inglese")? Risparmieremmo una marea di template e avremmo un template unico per le traduzioni senza "if" ecc. ecc. --GianniB Tommy Gun 19:12, 24 giu 2008 (CEST)

Uhm, premetto che non me ne intendo affatto di template, quindi dico soltanto che la cosa si può fare, velocemente, con un bot. Basta creare una regex che trasformi tutti i {{codicelingua}} in {{subst:codicelingua}}. Poi non so se sia davvero utile, dico solo che la cosa si può fare :P Broc 20:35, 24 giu 2008 (CEST)
Beh a meno che non abbiamo altre soluzioni per ordinare alfabeticamente le lingue nel tmp traduzioni direi che è utile, però io da solo non decido niente :) O si può almeno tentare (utilizzando sempre i template) di ordinarli con la classe "wikitable sortable" come qua? --GianniB Tommy Gun 21:05, 24 giu 2008 (CEST)
I codice lingua, non hanno gli if, quindi includerli o no, non cambierebbe niente, quello che disturba è il template che "ragiona" così: se (if) c'è, scrivo questo, altrimenti quest'altro, possiamo prova qualcosa tipo {{{en|lemma mancante}}} così se non c'è scritto niente, scrive lemma mancante, però nel template, le parole andranno linkate a mano, cioè, non dov'ò scrivere "traduzione", ma "traduzione", se per voi è lo stesso, è lavoro di 5 minuti--Wim b- 22:08, 24 giu 2008 (CEST)

Confesso di non aver capito :/ E in più, il problema fondamentale per me rimane quello di risolvere l'ordinamento alfabetico... --GianniB Tommy Gun 22:47, 24 giu 2008 (CEST)

IMHO così come ora le traduzioni van benissimo. Cerchiamo di non complicare troppo :P Gli inglesi son addirittura quasi riusiti a ridurre a 2-3 per pagina gli utilizzi di template. Perché noi ne utilizziamo ancora a dozzine? Broc 19:55, 25 giu 2008 (CEST)
Infatti io tutti quei template delle traduzioni li eliminerei e li sostituirei con il nome della lingua solamente: si otterrebbe un unico template con le lingue già in ordine alfabetico. --GianniB Tommy Gun 18:43, 26 giu 2008 (CEST)

{{lang}}[modifica]

Ho creato il template {{lang}} che dà

In altre lingue: English, Français, Deutsch, Italiano
Pensavo che si potrebbe utilizzarlo per dare una versione tradotta a tutti i Template amministrazione. ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ
ho iniziato il lavoro (ottima idea !) ma mi ci vuole aiuto nel tedesco, soprattutto, perciò mi astengo dal tradurre in questa lingua.
Ilaria (all you want) 20:59, 22 giu 2008 (CEST)
Più che per i template di amministrazione, io lo farei principalmente per le pagine di aiuto e di stile, altrimenti non servirebbe a niente leggere un benvenuto che però non ti spiega altro che i fondamenti, senza inoltrarti le regole...--Wim b- 14:35, 23 giu 2008 (CEST)
ricordatevi di mettere i <noinclude> !
Ilaria (all you want) 14:53, 23 giu 2008 (CEST)
Per i template aggiungete {{tradotto|nome_template}}. ㄓGㄓ ~ ㄓ☭ㄓ ~ ㄓㄓ
IL lavoro che state facendo è semi-inutile, esempio: le variabili non servono, non verranno riempite e resteranno sempre {{{1}}}, {{{2}}}, ecc, in più anche i <noinclude> sono inutili, quel template non verrà mai incluso. Noi mettiamo il template italiano (come logico sia), sarà premura dello straniero cliccare sulla sua lingua per tradurselo. Il template non verrà quindi tradotto, ma rimanderà ad un surrogato tradotto. In più non vedo il consenso a tradurre tutti i messaggi di avviso ecc, quindi per ora è un'iniziativa personale, come tale non ancora approvata e quindi non applicabile. Per il benvenuto abbiamo 3 pareri favorevoli, che applicati ai 5 membri attualmente attivi è più del 50%, ma per gli altri, non vedo pareri positivi, nè negativi, ma solo astenuti (chi non si pronuncia non può che essere considerato astenuto). Se in favore di queste traduzioni si pronuncerà a favore almeno il 51% degli utenti attivi, allora le modifiche saranno legittimate. Ricordo che la modifica arbitraria "invasiva" di template che si usano per scopi collettivi, non può che essere iniziativa collettiva, se ciò non rappresenta la correzione di un parametro, o una variabile che si manifesti in determinati e ristretti casi, o una migliore gestione del template stesso. Inviterei quindi gli utenti a non disertare le discussioni al bar o altrove che non rientrino nei loro interessi, magari per favorire le proprie idee. Se questa discussione fosse stata sorpassata da un'altra a cui partecipano 2,3,4 o 5 utenti, possiamo considerare la precedente come se tutti fossero d'accordo con il proponente (ci aspettiamo che chi modifica il bar, non scrive il suo intervento e poi esce, senza buttare un occhio su possibili aggiornamenti), o chi ha espresso giudizio, ma essendo l'ultima discussione aperta, non si può sapere se la restante comunità avrebbe votato a favore o contro. Quindi finché non passano un po' di giorni (1 solo è un po' pochino) e se altri utenti non hanno modificato questa pagina per sostenere le proprie idee, non possiamo considerare chi non s'è pronunciato, come favorevole all'implementazione.--Wim b 11:27, 24 giu 2008 (CEST)
Uhm, non so se avevo già detto la mia (cacchio fra poco mi ricoverano in un manicomio :P ), comunque qualunque cosa abbia detto sus to argomento cancellatela. Francamente, l'impostazione del template è troppo ingombrante. Secondo, questo non è un progetto multilingue ma è il Wikizionario in italiano. Se uno vuole parlare il francese vada sul wikt francese. Ora, su commons hanno ogni template, pagina di aiuto e qualunque cosa tradotta in millemilamilioni di lingue (scherzo, saranno una ventina). Qui al massimo basta aggiugnere in ogni template o pagina di aiuto.... un semplice link del tipo [[{{subst:{{PAGENAME}}}}/en|English Version]]. Che rende tutto più semplice. Ricordo infatti che questo è il wikt in italiano. Se proprio vogliamo renderlo più accessibile agli stranieri, mettiamo anche la evrsione in inglese, lingua parlata (correggetemi se sbaglio) da tipo 2/3 della popolazione mondiale. Quindi... lasciam stare tedesco francese, basso sassone e gaelico scozzese :) Broc 18:27, 24 giu 2008 (CEST)
è un pò troppo ingombrante, bisogna ridurlo il possibile in altezza con tanto di small (e se lo tenete o lo lasciate giallo o lo fate rosa :P)--Ilaria - ελλας 15:13, 25 giu 2008 (CEST)
Anche così è ingombrante, direi che i link son la cosa migliore... per il resto leggete sopra :P Broc 19:53, 25 giu 2008 (CEST)
in francia e in germania sanno TUTTI l'inglese (tutti non vuoldire il 100% ma lì vicino e non penso che ci capiti quello che non sa l'inglese tedesco/francese). PS se lo facciamo rosa ingombra ancora ? Ilaria (all you want) 20:58, 25 giu 2008 (CEST)

Un po' di roba da 'pedia[modifica]

Qui C'è una proposta che ci riguarda in prima persona, dato che se viene deciso di spostarli in un altro progetto, questo è l'unico che potrebbe ospitarli, sarebbe bene pensare a come vogliamo organizzarli. In più sono stato contattato anche per un glossario di toscano, possiamo accettarlo in appendice con i lemmi in NS0 come si decise tempo fa (di accettare i dialetti italiani anche se sprovvisti di codice ISO, da considerare dialetto regionale)?--Wim b 12:17, 24 giu 2008 (CEST)

Wim_b, linkami la policy ove è scritto :) Accidenti, vedi che serve urgente il manuale dis tile? lol... comunque per il coso in toscano, boh, si dovrebbe mettere tipo

{{in|it|partediscorso}} {{pn}} ''m f sing pl'' {{linkp|plurale}} #{{term|toscano}} [[...]] giusto? Adesso leggo la proposta al bar di pedia Broc 18:18, 24 giu 2008 (CEST)

Un po' di tempo fa decidemmo che poteva essere una soluzione aggiungere un template che metteva una regione italiana (eccacchio, siamo in Italia) come fosse una lingua (anche se in realtà non è riconosciuta come tale, esempio per il mio vernacolo:

{{in|tosc|agg}} #{{term|livornese}} definizione questo perché l'Italia ha molti dialetti che cambiano di poco, ma cambiano, certo, che se in toscano rotto si dice rotto e vuol dire rotto, non è che sto ad elencare 20 template per ogni regione, si pensava di falro solo per quelle parole esclusive o con definizione discostante: esempio se rotto in toscano vuol dire nuovo. SPero di aver fatto bene un sunto :)--Wim b- 22:14, 24 giu 2008 (CEST)S

O mettiamo "in|it|.." e poi #{{term|livornese o toscano ecc.}} definizione oppure creiamo un template apposito anche perché il term io lo utilizzerei ad esempio cosi' "in|scn|noun" {{term|catanese}} (son piu' propenso per il template apposito per i dialetti maggiori, da scegliere, per quelli minori che sono molto vicini ai maggiori basta una sorta di term, magari con la bandiera o immagine per differenziarlo dal term normale ;) ) Arlas !!! 22:23, 24 giu 2008 (CEST)

Mi pareva di aver capito da questa discussione che si era propensi per utilizzare il term, perlomeno per il nuorese ho fatto così nei pochi lemmi in cui l'ho inserito. Mi sa che anche qua bisognerà decidere bene come muoversi. --GianniB Tommy Gun 22:59, 24 giu 2008 (CEST)

+1 per usare un template per le regioni d'Italia con il term per il dialetto specifico--Loroli...è tornato! 10:21, 25 giu 2008 (CEST)
+1 per le regioni--Ilaria - ελλας 15:11, 25 giu 2008 (CEST)
Aspettate, prima di sparare +1... quei template soino codici ISO... il tosc non rappresenta alcuna lingua nell'ISO. Quindi, proporrei come avevamo fatto per l'insubre ("sottoprodotto" del lmo, lombardo). Si era fatto così: {{in|it|partediscorso}} {{-ins-}} {{pn}}.... #[[...]]. Semplificando al massimo tutto. IMHO è meglio così. Broc 19:52, 25 giu 2008 (CEST)
Ok, a quel punto la parola verrebbe categorizzata in parole in toscano ed (esempio) aggettivi in italiano, avendo la duplice pecca di non essere categorizzata per parte del discorso, come le altre, nel suo dialetto d'origine, ma bensì tra aggettivi in italiano, che, però, italiano non è. Se vogliamo fare delle cose nuove, almeno pensiamole bene fin dall'inizio, è inutile smazzarsi migliaia di {{in}}, se poi inseriamo 700 parole fuori posto...--Wim b- 20:04, 25 giu 2008 (CEST)

Punti cardinali misti[modifica]

Ciao a tutti, ho visto che non esistono ancora le pagine per i punti cardinali misti (nord est, sudovest, ecc....). Volevo chiedere però quale ortografia usare: ex., nordest, nord-est, nord est ? Per capire quale sia la più diffusa ho cercato queste tre forme con google, e risulta:

  1. nordest 1.140.000
  2. nord-est 8.930.000
  3. nord est 8.350.000 (cercato scrivendo "nord est", colle virgolette)

sembrerebbe quindi che la più diffusa sia nord-est. Nella pagina sud sono in realtà referenziate anche altre le forme, che si potrebbero mettere come sinonimi. Come facciamo ? e con le forme pluri-composte (nord-nord-est, est-sud-ovest, ecc.... che limite ci diamo ?) Riassumo le mie domande:

  1. quale grafia usiamo per le forme composte dei punti cardinali (nordest, nord-est o nord est o altro) ?
  2. scelta una forma principale, le altre le teniamo come sinonimi/redirect ?
  3. fino a che livello di composizione arriviamo ? ovviamente teniamo presente che i punti cardinali sono 4, con tre livelli di combinazioni abbiamo 4^3 = 64 combinazioni, con 4 ne avremmo 4^4 = 256 e con 5 4^5 = 1024 !!!

Grazie, ciao --Crillion (disc.) 10:42, 26 giu 2008 (CEST)

ho capito tutto (tranne che la parte dei calcoli, ma perché usi proprio le potenze ??), secondo me è più indicato usare come forma principale "nord est" perché il trattino non viene in mente a tutti e tutto attaccato non si capisce una mazza. poi per le altre forme direi di NON utilizzare assolutamente i redirect -deprecati su wikt- ma di scrivere "vedi nord est". E' vero, comunque, ci possono stare, sono utili, da dizionario.
Ilaria (all you want) 10:50, 26 giu 2008 (CEST)
Allora, io terrei il titolo con il trattino e gli altri come sinonimi, arrivando solo al secondo o al terzo livello, altrimenti non finiamo più...--Loroli...è tornato! 10:58, 26 giu 2008 (CEST)
quali sarebbero il quarto e il quinto livello ? nord => nord-est => nord-est-ovest = ???
Ilaria (all you want)
in realtà le combinazioni possibili sono meno, perché uno può solo "raffinare" la direzione che sta specificando solo mediante i due punti cardinali principali fra cui questa si trova (cioè si può avere ad es. solo sud-est -> sud-sud-est e non cose tipo est-ovest o sud-nord-ovest). Inoltre non valgono mai combinazioni tutte uguali tipo nord-nord-nord . Mettetevi d'accordo sul trattino ! google lo dà vincente rispetto allo spazio. votazione ? --Crillion (disc.) 11:14, 26 giu 2008 (CEST)
Il trattino non può starci, è un segno di punteggiatura vedi Wikipedia, andrebbe messo o attaccato o con lo spazio. Al massimo possiamo scrivere, senza linkare nord-est come variante, così come s'è deciso per la translitterazione.--Wim b- 15:14, 26 giu 2008 (CEST)

en.wikt usa tutte e tre le forme (usando il redirect), fr.wikt usa il trattino, demauro ha la voce con il trattino e mette come variante quella tutta attaccata, zingarelli mette come il demauro tutto attaccato e trattino. E' vero che il trattino è un segno di punteggiatura, ma è particolare perché molte voci, soprattutto straniere, vogliono il trattino. Quale si mettano per me è uguale, ma quella col trattino IMHO ci va perché in italiano è corretto grammaticalmente. --Diuturno (disc.) 18:26, 26 giu 2008 (CEST)

In Italia, per convenzione, si dovrebbe usare sempre e solo il trattino. Infatti, se sbirciate nelle pubblicazioni di materie scientifiche tipo metereologia, geografia, cartografia ecc., noterete che i punti cardinali sono sempre espressi per esteso con il trattino, oltre che con le loro iniziali (NE NNO SE ecc.). Per quanto riguarda la regole, esse non contemplano mai tutte le situazioni che si possono presentare: in quei casi si dovrebbe applicare la regola del buon senso, e, per quanto riguarda i punti cardinali, imho dovremmo seguire le convenzioni adottate nell'ambito scientifico, cioè trattino si. @ Wim b e GianniB vorrei chiedere se la votazione qui sotto è regolare o è... come dire... giusto per scherzare... Discanto60 (disc.) 16:04, 27 giu 2008 (CEST)

Votazione[modifica]

Trattino
  1. Ilaria (all you want) 12:33, 26 giu 2008 (CEST)
  2. --Crillion (disc.) 12:51, 26 giu 2008 (CEST)
  3. Pino (disc.) 21:34, 26 giu 2008 (CEST)
Spazio
Tutto attaccato

coniugazioni verbali[modifica]

ultimamente mi è sorta l'idea di inserire anche le coniugazioni verbali nel dizionario in modo tale da agevolare gli stranieri o gli italiani che non sanno cosa vuol dire istigare (che sono pochi), trovano in un testo istigò e non sanno che pesci pigliare. allora gli scriviamo "3^ persona singolare, modo indicativo, tempo passato remoto del verbo istigare" (naturalmente varrebbe per tutte le coniugazioni, sarà un lavoro pesante ma utile.--Ilaria (all you want) 10:55, 26 giu 2008 (CEST)

Non si potrebbe creare un redirect? penso sarebbe un'idea più semplice, poi la coniugazione del verbo i lettori la trovano sulla pagina alla quale vengono indirizzati --Loroli...è tornato! 11:09, 26 giu 2008 (CEST)
Sono d'accordo sul fatto che sia utile e opportuna la funzionalità del wikizionario di riconoscere anche le coniugazioni; tuttavia, com'è subito evidente, diventa un lavoro enorme se da fare a mano (anche se solo facendo i redirect). Come forse sapete ci sono i template che generano la tabella delle coniugazioni di un verbo (con anche la possibilità di inserire eventuali forme irregolari). Sarebbe utile se il linguaggio di tag mediawiki permettesse di generare automaticamente ad esempio i redirect per queste voci generate in tabella (incluse le forme irregolari). Questo però potrebbe essere un passo molto problematico, aprirebbe le porte a sviluppi anche magari incontrollabili al linguaggio dei tag... Cmq, allo stato attuale, penso che la forza lavoro richiesta per un simile compito sarebbe quella della wikipedia, noi 4 gatti di wikizionario forse non bastiamo; magari adesso è una priorità espanderci su tutti i lemmi per migliorare la frubilità di base del dizionario; per le coniugazioni IMO si potrà pensare in futuro, quando certamente saremo di più e anche l'informatica sarà più potente... Cmq adesso già documentiamo sistematicamente alcune coniugazioni verbali, quando queste hanno anche altri significati/tipologie (sono anche nomi, aggettivi, ecc....) --Crillion (disc.) 11:24, 26 giu 2008 (CEST)
senza andare offtopic, si potrebbero creare bot per questo lavoro manovrati da noi wikizionariani onnipresenti :)
Ilaria (all you want) 12:29, 26 giu 2008 (CEST)
Ne avevamo già parlato qui e l'idea piaceva.
@Ilaria: So che è più veloce, ma con i bot assolutamente no, sono troppo "stupidi" per darli in pasto i verbi, che poi, sistematicamente dobbiamo rivedere noi perché hanno fatto inserimenti a cavolo come per le importazioni dagli inglesi.--Wim b- 15:20, 26 giu 2008 (CEST)
[fuori crono] saranno stupidi, ma questo qui ha creato centinaia di voci sugli asteroidi in modo impeccabile. (il manovratore lo conosci, è sysop su books e tu lo sei altrettanto)
Ilaria (all you want) 18:50, 26 giu 2008 (CEST)

Per quel che riguarda i verbi, secondo me dovremmo ispirarci ai francesi, che hanno le nostre stesse difficoltà con i verbi. Hanno creato innanzitutto un template che riesce a coniugare perfettamente il verbo (vedi il verbo manger), e questo dovrebbe essere anche il nostro primo passo, secondo (penso una volta controllato che nella declinazione non ci siano errori), hanno fatto creare a un bot le varie forme, in maniera veramente perfetta (vedi questo relativo al verbo manger). Solo che è un lavoro molto complicato!! --Diuturno (disc.) 18:16, 26 giu 2008 (CEST)

non mi piace la grafica francese (siamo sempre i migliori noi italiani :D) ma per le coniugazioni, sinceramente, si può fare a meno dei bot. nel caso venga deciso di sì per tutti gli articoli di questo tipo, io mi rendo subito disponibile (naturalmente dopo le vacanze.)
Ilaria (all you want) 18:50, 26 giu 2008 (CEST)

Amministratori cercasi...[modifica]

Poco tempo fa c'è stata la discussione su amministratori inattivi e c., io invece vorrei chiedere se c'è qualche utente che si vuole/si può candidare come amministratore. Questo perché il mio tempo a disposizione era già poco, ora diventerà ancora meno visto che con gli orari che faccio sto fuori tutto il giorno dalle 6 del mattino fino alle 6-6 e mezza di sera. Quando ritorno dal lavoro sono distrutto e molte volte non ho voglia neanche di accendere il pc. Alla fine lasciare tutto il lavoro nella mani di Wim_b (per carità, non fraintendete, su di lui ci metto la mano sul fuoco, e non fraintendete di nuovo, ma di admin veramente attivo c'è solo lui, non se la prendano gli altri :) ) non mi pare il massimo, soprattutto adesso che stiamo facendo cambiamenti fondamentali (manuale di stile ecc.) penso che sia utile avere qualche altro utente (almeno uno comunque) che dia una mano, dato che, come detto, non sono sicuro di assicurare neanche la minima presenza giornaliera almeno per i prossimi tre mesi. Che ne pensate? --GianniB Tommy Gun 19:39, 26 giu 2008 (CEST)

Wikizionario:Amministratori/Candidati/Diuturno (ma si fa la votazione se accetta per i sysop ?)
Ilaria (all you want) 20:04, 26 giu 2008 (CEST)
ringrazio Ilaria per la fiducia! Come già detto qualche tempo fa, questa estate sarò assente per un mesetto, in quanto sarò impegnato in un viaggio ai confini del mondo! Fare l'amministratore mi incuriosisce e non rifiuterei la candidatura, però per le motivazioni sopra esposte, si può pure rimandare a settembre per correttezza. Non so che altro dire! --Diuturno (disc.) 20:12, 26 giu 2008 (CEST)
Io non posso fino a metà agosto perché sono via (eccetto che per le ultime due settimane di luglio, Discanto non pratica patrolling, Broc è in progressivo calo di contributi e ci ritroveremmo con altro mezzo amministratore, Arlas non lo conosco abbastanza per una valutazione... o restiamo così per altri due mesetti o troviamo un compromesso. a voi i pareri.
--Ilaria (all you want) 20:16, 26 giu 2008 (CEST)
Va beh, in teoria 2 mezzi amministratori ne fanno uno (anche se non sempre è così) --GianniB Tommy Gun 20:21, 26 giu 2008 (CEST)
1 => 0,6 (GianniB) + 0,4 (WiktioLoroli) = 1 (Wim b) + 1 (voi due messi insieme) = 2 amministratori tondi tondi :)
Ilaria (all you want) 21:24, 26 giu 2008 (CEST)
(fuori crono) Si va beh non intendevo questo... --GianniB Tommy Gun 21:48, 26 giu 2008 (CEST)
non fraintendetemi, non sto parlando nel caso specifico di diuturno, ma nel complesso: Per ora non possimao avere admin nuovi, perché nessuno ha la minima speranza di passare, infatti 20 utenti, non si sono mai visti qui. In più diuturno ha detto che per lui sarebbe meglio aspettare settembre perché sarà fuori (e beato lui ci agiungerei :) ). Dato che mancano solo 2-3 mesi a settembre e dato che d'estate molta gente è al mare e i contributi di chi deve essere seguito sono veramente pochi, io direi di continuare così fino a seetembre, rivedere la policy dell'elezione e poi eleggere admin. Così altri utenti si impratichiscono e invece di un sysop nuovo, ne potremmo avere anche 3-4, tanto non mi risulta ci sia un numero chiuso :)--Wim b- 21:30, 26 giu 2008 (CEST)
Uhm, anche qua si entra nel campo delle teorie. In teoria infatti l'utente deve arrivare a 14 voti favorevoli, io mi pare ne presi 12 al tempo della mia elezione. Però mi sa che alla fine sarà come dici tu wimmo. Mah... --GianniB Tommy Gun 21:46, 26 giu 2008 (CEST)
a 20 utenti non ci arriveremo mai, non stabiliamo un quorum, tanto a votare qui ci saremo al massimo in 6...
Ilaria (all you want) 21:59, 26 giu 2008 (CEST)
Qui veramente vedo 19 voti, e parliamo di 6 mesi fa, quindi "in teoria" la possibilità c'è. --GianniB Tommy Gun 22:49, 26 giu 2008 (CEST)
Si, ma si mosse mezzo mondo :-D --Filnik 23:14, 26 giu 2008 (CEST)
Beh viste queste premesse riparliamone a settembre/ottobre allora, anche se penso che non ne esca niente. --GianniB Tommy Gun 23:29, 26 giu 2008 (CEST)
Adesso ho più tempo per approfondire il mio discorso: Con le elezioni troppo frettolose, rischiamo di privarci di admin per 4 mesi, invece di 3, infatti adesso non passerebbe più nessuno, e facendo 2 calcoli, 15gg di elezione + 3 mesi (non si può candidare prima dei 3 mesi successivi alla trombatura) si arriva a 45giorni, + sommati ai tempi che ci vuole per discutere, approvare ed ufficilizzare una policy, si arriva a 4-5 mesi come nulla fosse. quindi per non rimanere scoperti adesso, si rischia di rimanerlo fino a novembre, che non è il massimo. Allora, prendiamoci questi 3 mesi di calma relativa per smazzarci la parte pallosa, poi a settembre/ottobre ci "sbizzarriamo" con i nuovi admin. Per dirla pane al pane, vino al vino: non cel'ha fatta broc che nel bene o nel male è conosciuto in tutti i progetti wikimedia, figuriamoci Diuturno (sempre senza nulla togliere allo stesso) che non è conosciuto in altri progetti, chiunque veda il nome broc sa chi è e come/cosa fa e per "premiarlo" o "abbatterlo" vota, ma se un utente, mi è nuovo, in un progetto che non è il mio, non sto a votare. Quindi aspetterei, e pre candidare nuovi utenti e per ridiscutere su policy de/sysoppaggio. Se la comunità mi da una mano nel patrolling, io non ho problemi a tirare avanti fino a ottobre, certo, l'intervento non sarà immediato, ma ci sarà. Poi ad ottobre, potrò prendermi una vacanza grazie ai nuovi admin...--Wim b- 04:37, 27 giu 2008 (CEST)
solo una osservazione. Io personalmente voterei più una persona che è conosciuta principalmente in un progetto, piuttosto di una che è attiva in più progetti insieme; semplicemente perché ci sarebbero molte più possiblità che rimanga più attivo dell'altro. Inoltre riguardo alla discussione sui requisiti per l'elezione di admin, non voterò perché mi ricorda tanto (senza fare nomi!) chi si fa le leggi a suo esclusivo vantaggio. Ma la mia opinione è: già si è capito che così fatte (2/3 voti burocrate) non ha senso perché l'ultima elezione di un burocrate è di oltre una anno fa, e in un progetto su base volontaria come quelli mediawiki, è tantissimo, le persone sono diverse per la maggior parte e potrebbero essere benissimo di più o di meno (in questo caso meno). Inoltre il fatto che bisogna raggiungere 14 voti favorevoli, quando il numero medio di persone attive qui (che possono votare per admin) si contano sul palmo di una mano, e il fatto che vengano a votare persone esterne alle dinamiche del wikizionario per poter far prendere decisioni al suo interno è un forte sintomo di qualcosa che non va. Visto che sono tutti concordi nell'affermare che queste regole non hanno senso, e visto che nell'ultima elezione citata (quella di broc) con le nuove regole che entrerebbero non sarebbe comunque passato (non aveva l'80%, come ha fatto notare WiktioLoroli), non si commette nessuna ingiustizia. Il mio è un ragionamento generale, indipendente dal fatto che "sono in ballo" per l'elezione, ma che riguarda una decisione che andava comunque presa, e visto che per un caso o per l'altro è saltata fuori ora, direi di affrontarla. --Diuturno (disc.) 14:30, 27 giu 2008 (CEST)
Uff, ancora con sta storia della mia vecchia elezione... ormai è andata :P Comunque IMHO il quorum andrebbe fissato al 75% (3/4 e non 4/5) mentre abbassato il numero dei voti necessari. Detto questo, spero la policy si riveda velocemente e spero che si metta una specie di "requisito" epr poter votare: avere fatto almeno 30 edit nei 30 giorni antecedenti l'inizio della votazione, sennò succede come la ormai famosa mia ultima votazione nella quale sono arrivati utenti che non avevano fatto un edit in wikizionario dal 2000 a.C. Broc 22:01, 2 lug 2008 (CEST)

Derivazione ed Etimologia[modifica]

Innanzi tutto ciao a tutti, sono nuovo qui e debbo dire che l'idea del Wikizionario è bella. Ho notato che tra le usanze di compilazione del contenuto dei vari lemmi c'è però una scorrettezza formale persistente riguardo la commistione di Derivazioni ed Etimologie. Metto qui sotto un commento che ho postato altrove in uno spazio di discussione, di modo che possiamo parlarne assieme. La Derivazione di un lemma è l'origine da una parola corrente della stessa lingua, e viene semplicemente definito come Derivazione a complemento dell'indicazione degli eventuali Derivati. L'indicazione Etimologica di un lemma è invece costituita dalle parole d'origine non appartenenti alla stessa lingua oppure non più di uso corrente. Credo che su questo si dovrebbe ragionare per dare indicazioni corrette. --Pino (disc.) 20:22, 26 giu 2008 (CEST)

come già detto in talk a pino, direi di rimandare la questione per prendere delle decisioni definitive sulle policy in discussione. Nel frattempo di fare come si è sempre fatto di inglobare nell' etimologia. Questa è la mia umile opinione. Sentiamo anche altri al riguardo. --Diuturno (disc.) 12:36, 27 giu 2008 (CEST)
Anche il Garzanti ed etimo.it mescolano derivazione ed etimo sotto la voce "etimologia". Direi di non fare troppi i puntigliosi e di andare avanti così. Broc 22:04, 2 lug 2008 (CEST)

Requisiti per l'elezione di admin[modifica]

Allora, prima di tutto salve a tutti. Come molti sapranno bene, si sta svolgendo un'elezione per l'adminship di Diuturno. Tuttavia ho notato che il quorum è quasi "fantascientifico" rispetto alle elezioni precedenti. Insomma, per fare un esempio pratico: l'ultima elezione con esito favorevole finì con 7 voti pro, le precedenti con 7 e 5 pro. Mi sembra improbabile ora che, tra l'altro in piena estate, un utente possa raggiungere 14 voti favorevoli. Tra l'altro la votazione alla quale si fa riferimento per il quorum risale ad un periodo con una comunità più ampia di quella attuale - quindi non rispetta il vero stato delle cose su wikt. Quindi - dopo una discussione in IRC con altri utenti - propongo di fare uno strappo alla regola e cambiare i requisiti di voto anche per l'elezione in corso, portandoli a "come l'elezione precedente" o ai "4/5 dell'elezione precedente" riguardante un admin: mi sembra inutile rischiare privarci di un buon admin [il che sarebbe dimostrato dall'unanimità dei voti, la cui quantità è la stessa delle elezioni precedenti] per una regola poco realistica. Che ne dite?--Loroli...è tornato! 10:45, 27 giu 2008 (CEST)

Leggendo il commento di Wim in fase di elezione ("Questa che potrebbe sembrare una cattiveria immane, è un gesto di correttezza verso chi non è stato eletto perché non arrivava a 14 pro." (cit. Wim_b) direi che invece non esiste nessuno prima che non è stato eletto causa non raggiungimento quorum. Infatti dall'ultima votazione non si era raggiunto l'80% e non il quorum (notare l'incipit). Quindi dal momento che il quorum si basa paradossalmente su un elezione dove si votava senza i requisiti direi che supporto la proposta di loroli. Inoltre aggiungo che la validità dell'elezione non sarebbe comunque compromessa e nessun torto verrebbe commesso ai precedenti non eletti in quanto l'80% verrebbero comunque rispettato. Corregetemi se sbaglio --Melos (disc.) 11:09, 27 giu 2008 (CEST)
sì +1--Nick1915 (disc.) 11:44, 27 giu 2008 (CEST)
+1 --Filnik 12:18, 27 giu 2008 (CEST)
No. nell'elezione di broc, non si raggiunsero i 14 pro, se i requisiti fossero stati più bassi, broc sarebbe passato con 6 voti favorevoli in più. A inizio elezione, già ce ne accorgemmo, ma non potevamo cambiare i requisiti. Non mi sembra giusto farlo adesso.--Wim b 16:45, 27 giu 2008 (CEST)
A Broc sarebbe servito l'80%, quindi non sarebbe passato, no? Poi i votanti c'erano, si sono schierati diversamente dal pro. E non vedo perché dovremmo liberarci di un potenziale admin in un periodo di carenza come questo per una questione del genere... che è, abbiamo fatto un'ingiustizia e dobbiamo farne un'altra per forza? non mi pare, c'è stata una "vittima" perché l'altra volta abbiamo fatto male a non cambiare i requisiti, ed ora non mi pare utile crearne un'altra, aggiungendo che ci perderebbe la comunità--Loroli...rumore di niente 20:45, 27 giu 2008 (CEST)
broc non è passato per i requisiti minimi troppo restrittivi, quindi anche l'80% sarebbe un criterio restrittivo, se non ci fosse stato, sarebbe passato. Poi un conto è fare ingiustizie, un conto è favorire ingiustamente, nel caso di broc non ci sono state ingiustizie perché quelle erano le regole, in questo caso non ci devono essere perché le regole sono sempre quelle di broc. Mi chiedi se è giusto privarci di un buon admin, o se è sbagliato fottersene delle policy?--Wim b 20:59, 27 giu 2008 (CEST)

Mi astengo, vorrei vedere se arriva lo stesso ai 14 voti necessari, dato che almeno 3/4 voti di altri utenti attivi ancora mancano --GianniB Tommy Gun 16:02, 28 giu 2008 (CEST)

il problema sta nel fatto che debbano votare utenti attivi su altre wiki o comunque assenti da tempo per raggiungere il quorum... se non durante, a fine elezione il discorso per i nuovi requisiti andrà cominciato, altrimenti finiremo la propria autonomia dagli altri progetti... e alla prossima elezione ci troveremo a discutere di nuovo su questo argomento--Loroli...rumore di niente 12:38, 29 giu 2008 (CEST)
Infatti per me non sarebbe una brutta idea cominciare al più presto, anche se la votazione non è finita, per avere più presto una policy adatta.--Wim b- 18:50, 29 giu 2008 (CEST)
Per me potrebbe essere una buona idea avere trai pro i 4/5 dei pro dell'elezione precedente... comunque è necessario basarsi su una votazione vicina, o quantomeno la più vicina possibile...--Loroli...rumore di niente 18:53, 29 giu 2008 (CEST)

Se magari metteste l'avviso nel Wikizionariano (o anche nel sitenotice, come si fa in altri progetti...)... Nemo 16:04, 1 lug 2008 (CEST) P.s.: Questo quorum è assurdo: cambiatelo subito, per piacere. Mai visto un quorum tanto alto nei progetti fratelli, e non so se al mondo esista qualcun altro che l'ha legato alle elezioni dei burocrati.

il quorum alto imho è piu' giusto in una comunità più piccola di wikipedia come la nostra, sebbene io lo metterei per sempre a percentuale, non ha senso stabilire un numero, se non un numero minimo di voti ad esempio 5 per esser almeno considerato. Arlas !!! 16:26, 1 lug 2008 (CEST)

che avete contro i template?[modifica]

Mi capita molto spesso di imbattermi in pagine in cui i template che non sappiamo completare o vuoti vengono cancellati dal lemma, o in frase di salvataggio, non vengono lasciati. Adesso è un po' che vado dietro a gente per aggiungere i template utili e le traduzioni, mi sarei pure un po' rotto, dato che wikt è un casino, uno qualsiasi che intenda contribuire, se ha i template almeno nel lemma, può avere una speranza di capirci qualcosa, altrimenti, potrebbe pure pensare che le traduzioni in quelle pagine non vanno. Se avete un buon motivo per non mettere le traduzioni vuote, o i template utili, ditelo subito, almeno mi metto l'anima in pace ed evito di fare babysitteraggio ( anzi, childminderaggio) a destra e manca--Wim b 17:31, 30 giu 2008 (CEST)

Io posso dirti che ho notato che seguendo il template di creazione poi altri debbono ripassare a "fare ordine", Ho ritenuto che questo derivi da un disallineamento tra i template di creazione e la discussione sull'ordine dei template, ma potrei sbagliarmi. Ad ogni buon conto nel mio caso di specie se faccio qualche casino è solo dovuto al fatto che qui sono un novellino e non conosco tutti i template nelle varie forme ed usi... però giuro che sto studiando! ;) Consigli e tirate d'orecchi son più che bene accetti! --Pino (disc.) 18:54, 30 giu 2008 (CEST)
imho non ha senso aggiungere template vuoti o commentati nelle pagine, c'e' gia' il manuale di stile che ti spiega cosa devi mettere.. boh! Arlas !!! 16:28, 1 lug 2008 (CEST)
T'immagini uno che cerca una parola, la trova ma fa schifo, allora decide di aggiungere quel poco che sa, si va a leggere il manuale di stile per 2 cazzatelle?! mi pare improbabile.--Wim b- 16:37, 1 lug 2008 (CEST)
non so se uno che non legge il manuale di stile va a leggersi le cose scritte tra commenti (sempre che sappia cosa sono i commenti e/o il minimo di linguaggio che si usa su di una wiki), cmq e' improbabile e lungo aggiungere tutti i template commentati che mancano a tutte le voci.. Arlas !!! 17:08, 1 lug 2008 (CEST)
Ma hai presente che cliccando su modifica chiunque puòp vedere i template commentati?! Anche un idiota che legge "{{-syn-}} per i sinonimi", capisce a che serve quel template--Wim b- 22:01, 1 lug 2008 (CEST)
Sinceramente, io ho sempre eliminato tutti quei template sovrabbondanti che non si vedono e "riempiono" la voce di caratteri inutili. Unoc he apre e legge quella roba dice: e questo dove lo vedo nella pagina salvata? Mi capita spesso di vedere etimo o sillabazioni inserite tra commenti, grazie al casino creato da questi template fra commenti. IMHO confondono e basta. Broc 22:40, 3 lug 2008 (CEST)
quello perché è pieno di idioti che non hanno ancora capito che "cancella questa riga e poi scrivi [quello che ti pare]", vuol dire che va cancellata tutta la riga prima di scriverci qualcosa. Comunque se un volenteroso utente anonimo, passa e vuole incrementare una delle tante voci che fanno oggettivamente schifo, non saprebbe da che parte iniziare, perché non hanno punti di riferimento, neanche minimi, che leggano il manuale mi pare impossibile, per aggiungere un plurale, leggereste un intero manuale--Wim b- 17:16, 4 lug 2008 (CEST)
esempio perfetto, volete tutte le pagine così?--Wim b- 17:19, 4 lug 2008 (CEST)