Vai al contenuto

francobollo

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

francobollo commemorativo del terzino dell'Inter Giacinto Facchetti
un francobollo del 1949 emesso in occasione del centenario della Repubblica Romana (1849)
un francobollo giapponese

Sostantivo

francobollo (Wikipedia approfondimento) m sing (pl.: francobolli)

  1. (storia) (economia) (filatelia) piccolo pezzo di carta che si applica su lettere e documenti per attestare il pagamento di chi li deve spedire a distanza

Sillabazione[modifica]

fran | co | ból | lo

Pronuncia[modifica]

IPA: /fraŋkoˈbollo/ Ascolta la pronuncia :

Etimologia / Derivazione[modifica]

composto da franco e da bollo; nato nel 1840 in Inghilterra per pagare il porto allo Stato/Poste prima della spedizione della lettera e non alla consegna

Citazione[modifica]

Collabora a Wikiquote
«E' più ragionevole sacrificare la propria vita alle donne piuttosto che ai francobolli, alle vecchie tabacchiere, perfino ai quadri e alle sculture. L'esempio delle altre collezioni dovrebbe però ammonirci a cambiare, a non avere una sola donna, ma molte »

Sinonimi[modifica]

Parole derivate[modifica]

Termini correlati[modifica]

Traduzione

Altri progetti[modifica]