encomio

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search
Blue Glass Arrow.svg Vedi anche : encomiò

bandiera italiana Italiano[modifica]

Open book 01.svgSostantivo

encomio m sing (pl: encomi)

  1. s. m. [dal lat. tardo encomium, gr. ἐγκώμιον, che è dall’agg. ἐγκώμιος «che si canta in una festa, in una processione», comp. di ἐν «in» e κῶμος «festa o processione con canti e danze»]. –

1. Nella Grecia antica, canto celebrativo di azioni insigni; in seguito anche elogio in prosa di un personaggio illustre.

2. estens.

a. Lode, per lo più pubblica o ufficiale, fatta solennemente da persona autorevole: fare, rivolgere un e.; ebbe per lui parole di e.; ricevette una lettera di e.; degno d’e.; azione, condotta che merita ogni e.; Vergin di servo e. (Manzoni).

b. In partic., ricompensa al valore prevista dai regolamenti militari; può essere semplice, se rivolto verbalmente o per lettera, oppure solenne, se viene pubblicato sull’ordine del giorno dell’unità comandata da chi lo tributa, e in seguito trascritto nel libretto personale.

Open book 01.svgVoce verbale

encomio

  1. prima persona singolare dell'indicativo presente di encomiare

Hyph.png Sillabazione[modifica]

en | cò | mio


Nuvola kdict glass.pngEtimologia / Derivazione[modifica]

vedi encomiare

Fairytale right blue.pngFairytale left blue.png Contrari[modifica]

Nuvola filesystems www.png Traduzione

  • Aldo Gabrielli, Vocabolario della Lingua Italiana, Hoepli edizione on line