gatto

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
un gatto selvatico
un gatto domestico

bandiera italiana Italiano[modifica]

Open book 01.svgSostantivo

gatto  (Wikipedia approfondimento) m sing

   singolare   plurale 
 maschile    gatto     gatti  
 femminile    gatta     gatte  
  1. (zoologia)(mammalogia) piccolo mammifero carnivoro domestico della famiglia dei Felidi, dal corpo agile, con capo tondeggiante, unghie retrattilie pelame di vario colore; la sua classificazione scientifica è Felis silvestris catus (Wikispecies tassonomia)
  2. (senso figurato) persona agilissima
    • quell'atleta è un gatto
  3. (araldica) figura araldica convenzionale che rappresenta di norma l'animale passante e con la testa di fronte, nella posizione simile a quella del leopardo

Hyph.png Sillabazione[modifica]

gàt | to

Nuvola apps edu languages.png Pronuncia[modifica]

IPA: /'gatto/

Ascolta la pronuncia :

Nuvola kdict glass.pngEtimologia / Derivazione[modifica]

dal latino tardo cattus

Citazione[modifica]

Collabora a Wikiquote
«Fu chiaro fin dall'inizio che ogni qualvolta c'era un lavoro da fare, il gatto si rendeva irreperibile »

Icona sinonimi.png Sinonimi[modifica]


Nuvola apps tree.png Parole derivate[modifica]

Fairytale down blue.pngFairytale up blue.png Varianti[modifica]

Nuvola apps kreversi.png Alterati[modifica]

Nuvola apps iper.png Iperonimi[modifica]

Isimple system icons web find.png Proverbi e modi di dire[modifica]

  • essere in quattro gatti: essere in un numero molto ristretto di persone
  • essere come cane e gatto: non andare d'accordo, provare antipatia reciproca, litigare sempre
  • non dire gatto se non ce l'hai nel sacco: non cantare vittoria prima del tempo
  • quando il gatto non c'è i topi ballano: quando non c'è il capo i subordinati fanno festa - non si impegnano
  • tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino: a forza di rischiare si finisce col rimetterci
  • gatta ci cova: c'è sotto qualcosa
  • la gatta frettolosa fa i gattini ciechi: le cose fatte in fretta riescono male
  • fare come il gatto che si morde la coda: girare intorno a un problema senza comprendere il nocciolo della questione, così come il gatto che gira in tondo mordendosi, senza capire che la coda è sua
  • camminare a gattoni (o a carponi o gattonare): camminare a quattro gambe, come fanno i bambini piccoli
  • fare la gatta morta: riferito all'atteggiamento di persone, in genere donne, che per scopi personali, per lo più di seduzione, si fingono ingenue, deboli o svenevoli, mentre sono di tutt'altra predisposizione; un vago sinonimo del cascamorto maschile
  • è un gatto di piombo: sembra, o pretende di essere, una persona attiva, ma in realtà non fa nulla
  • sciopero a gatto selvaggio: uno sciopero fatto senza preavviso, o a gruppetti, o comunque imprevedibile, tale da dare il maggior disturbo con il minimo costo; tipica espressione del mondo sindacale anni 60-70
  • quando il gatto si liscia le orecchie, aspettati acqua da riempir le secchie:quando il gatto si passa la zampa dietro le orecchie, pioverà molto

Nuvola filesystems www.png Traduzione[modifica]


Altri progetti[modifica]