accipitro

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

SPQRomani.svg Latino[modifica]

Open book 01.svgVerbo

Transitivo[modifica]

accipitro (vai alla coniugazione) prima coniugazione, privo della forma passiva (paradigma: accipitrō, accipitrās, n.e., n.e., accipitrāre; difettivo, manca del tema del perfetto, manca del tema del supino)

  1. dilaniare, lacerare, squarciare (detto di uccelli rapaci)

Hyph.png Sillabazione[modifica]

ăc | cĭ | pĭ | trō

Nuvola apps edu languages.png Pronuncia[modifica]

  • (pronuncia classica) IPA: /akˈki.pi.troː/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /atˈt͡ʃi.pi.tro/

Nuvola kdict glass.pngEtimologia / Derivazione[modifica]

da accipiter, "falco, rapace"

Icona sinonimi.png Sinonimi[modifica]

Info zoom icon.svg Uso / Precisazioni[modifica]

il verbo, molto raro, si ritrova praticamente solo in Aulo Gellio, Noctes Atticae, liber XIX, VII, 11, nel quale l'autore afferma come sia un sinomino di lacero

Books-aj.svg aj ashton 01.png Termini correlati[modifica]