Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

Flag of the People's Republic of China.svg Cinese[modifica]

Chinese conversion icon.svg Hanzi[modifica]

(vai ai composti)

Hanzi tradizionale (semplificato: ); 16 tratti, radicale 9 (, nella variante )+14

Pronuncia (pinyin): nǐ

Significato (come carattere):

  1. Tu

Open book 01.svgPronome

(cinese tradizionale, variante semplificata: ; pinyin: )
  • (pronome personale in seconda persona; letterario, obsoleto, derogatorio) tu.
    • "已經死了" Nǐ yǐjīng sǐle

Nuvola apps edu languages.svg Pronuncia[modifica]

IPA:

Nuvola kdict glass.svgEtimologia / Derivazione[modifica]

Dall'unione di (,ren, persona) e (ěr,tu) per significare "tu".

In origine, nel cinese classico era uno dei caratteri cinesi usati per rappresentare il pronome in seconda persona singolare, insieme a .

Dopo vari secoli, vennero creati nuovi caratteri, semplificati da quelli antichi, da 儞 e vennero elaborati , e , ma solo sopravvisse e usato oggi come pronome in seconda persona principale.

Varianti[modifica]

Flag of Japan.svg Giapponese[modifica]

(vai ai composti)

Kanji non comune (Hyōgai kanji); 16 tratti, radicale 9 (, nella variante )+14

  • Lettura On: ニ・ジ
  • Lettura Kun: なんじ・なんぢ

Significato (come carattere):

  1. tu

Open book 01.svgPronome

Kanji in questo lemma
なんじ
Hyōgaiji
kun'yomi

Variante di carattere di e .

  1. (Pronome in seconda persona, letterario, obsoleto, derogatorio) tu

Gnome-go-down.svgGnome-go-up.svg Varianti[modifica]

Icona sinonimi.png Sinonimi[modifica]

Nuvola apps edu languages.svg Pronuncia[modifica]

IPA: [ni], [ʑi], [naŋd͡ʑi]

Nuvola kdict glass.svgEtimologia / Derivazione[modifica]

Carattere importato dal Cinese Classico, /naŋʈi/ (tu). Raramente usato anche nel Giapponese antico come in Cinese, in quanto era preferito (tuo, tu) e (tu) come imposto nel kanbun, anche se alternava a questi caratteri come variante di questi.

Oggi viene usato raramente in traslitterazioni di testi antichi come variante di (なんじ, nanzi, tu), o quando il carattere appare in un testo cinese, dal quale viene pronunciato come in esso.