dispersione

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

bandiera italiana Italiano[modifica]

Open book 01.svgSostantivo

dispersione f sing (pl.: dispersioni)

  1. distribuzione senz'ordine
  2. (chimica) miscela di due o più componenti in cui uno, che risulta in quantità prevalente, disperde gli altri
  3. (matematica) (statistica) modo col quale i singoli dati riguardanti l'andamento di un fenomeno si distribuiscono intorno al valore medio
  4. (fisica) processo di separazione delle componenti di una
    dispersione di un raggio di luce in un prisma
    radiazione, un'onda sonora complessa, etc.,in conformità con caratteristiche tali come, frequenza, lunghezza d'onda o energia
    • un prisma disperde la luce bianca trasmettendo le componenti a differenti lunghezze d'onda in direzioni differenti
  5. (senso figurato) definizione mancante; se vuoi, aggiungila tu

Hyph.png Sillabazione[modifica]

di | sper | sió | ne

Nuvola apps edu languages.png Pronuncia[modifica]

IPA: /disperˈsjone/

Nuvola kdict glass.pngEtimologia / Derivazione[modifica]

dal latino dispersio

Icona sinonimi.png Sinonimi[modifica]

Fairytale right blue.pngFairytale left blue.png Contrari[modifica]

Nuvola apps tree.png Parole derivate[modifica]

Nuvola filesystems www.png Traduzione

Vedi le traduzioni
senso figurato
  • Francesco Sabatini e Vittorio Coletti, Il Sabatini Coletti, RCS Libri edizione on line
  • Sinonimi e contrari, RCS Libri edizione on line
  • Dizionario Italiano Olivetti, Olivetti Media Communication edizione on line
  • Aldo Gabrielli, Vocabolario della Lingua Italiana, Hoepli edizione on line
  • Vocabolario, Treccani edizione online
  • Dizionario di italiano (ed. sapere.it), De Agostini edizione on line
  • Lemmario italiano, Garzanti linguistica edizione on line
  • Ottorino Pianigiani, dizionario etimologico ospitato su "www.etimo.it"
  • Tullio De Mauro, Il nuovo De Mauro, Internazionale.it edizione on line
  • Giuseppe Pittano, Il mio primo dizionario di italiano illustrato, DeAgostini, 1994, pagina 151