Vai al contenuto

genti

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

Sostantivo, forma flessa[modifica]

genti f pl

  1. popoli, nazioni
    • le genti d'America
  2. stirpi, famiglie nel senso largo del termine; le gens dell'antica Roma
    • parliamo di genti nobili
    • patrizi e plebei erano le genti della Repubblica di Roma
  3. (antico) (religione) nella letteratura cristiana: coloro che non erano ebrei e in particolare i romani; gentili;
    • apostolo delle genti: Paolo di Tarso, così chiamato in quanto fu lui a evangelizzare i popoli non ebrei nei primissimi anni del cristianesimo
  4. per gli usi al singolare, vedi gente

Sillabazione[modifica]

gèn | ti

Pronuncia[modifica]

IPA: /ˈdʒɛn.ti/

Etimologia / Derivazione[modifica]

plurale di gente

Sinonimi[modifica]

Sardo campidanese[modifica]

Sostantivo

genti f (pl.: gentis)

  1. gente

Pronuncia[modifica]

IPA: /ˈdʒɛnti/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino gens, cioè famiglie legate da un comune antenato

Alterati[modifica]

Varianti[modifica]

Proverbi e modi di dire[modifica]

  • genti mala non ndi morit: gente cattiva non ne muore
  • genti cun genti faa cun lardu: la gente sta coi propri simili

Riferimenti mancanti. Se vuoi, aggiungili tu.

  • sardo campidanese
    • Antoninu Rubattu, Dizionario universale della lingua di Sardegna, 2^ edizione, 2006