Aiuto:Pronuncia

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

Nella sezione pronuncia di un lemma va inserita la pronuncia del termine in oggetto; per approfondire l'effettiva posizione di questa sezione nella pagina consultate la relativa sezione del manuale di stile.

La pronuncia può essere inserita come una sequenza di lettere in un alfabeto fonetico o come una registrazione vocale.

Indicazioni generali[modifica]

La sezione della pronuncia si introduce ponendo il template {{-pron-}} da solo su una riga; sulla riga successiva va inserita, se conosciuta, la trascrizione della pronuncia del termine in oggetto (nella maggior parte dei casi la trascrizione della pronuncia sarà nello standard IPA); sulla riga successiva va inserita, se disponibile, la registrazione vocale della pronuncia. Ecco un esempio in cui sono disponibili entrambe le forme della pronuncia:

{{-pron-}}
{{IPA|/'sabato/}}
{{sound|it-sabato.ogg}}

Trascrizione della pronuncia[modifica]

La trascrizione della pronuncia va effettuata possibilmente usando lo standard IPA. Per inserirla con questo standard si usa il template {{IPA}}:

{{-pron-}}
{{IPA|/'albero/}}

Gli altri standard che si possono utilizzare per la trascrizione della pronuncia sono:

La trascrizione da utilizzare è preferibilmente quella fonemica (detta anche fonematica) ossia quella che si scrive tra barre oblique (per esempio in italiano /stan'kato/). La pronuncia reale della parola, partendo dalla trascrizione fonemica, necessita comunque di un minimo di conoscenza della lingua; è quindi possibile, anche se non obbligatorio, far precedere la trascrizione della pronuncia fonetica (detta anche fonica) a quella fonemica. La pronuncia fonetica è quella che si scrive tra parentesi quadre (per esempio in italiano [staŋ'kato]). Esistono diversi modi per effettuare la trascrizione fonetica, che si dice stretta o larga a seconda che sia più o meno vicina alla pronuncia reale della parola (esempio di una trascrizione fonetica stretta in italiano: [st̪ãŋ'käːt̪o]). La preferenza del Wikizionario va alla trascrizione fonetica più larga possibile, anche perché è quella più facilmente reperibile sulle fonti più diffuse. Esempio in italiano:

{{-pron-}}
{{IPA|[staŋ'kato]|/stan'kato/}}

Se fosse reperibile una fonte che riporta una trascrizione fonetica stretta, si può inserire anche quella:

{{-pron-}}
{{IPA|[st̪ãŋ'käːt̪o]|[staŋ'kato]|/stan'kato/}}

Nei casi in cui la trascrizione fonetica larga coincide con la trascrizione fonemica, si scrive solo quest'ultima:

{{-pron-}}
{{IPA|/'albero/}}

In questi casi, se fosse disponibile una trascrizione fonetica stretta la si può introdurre direttamente prima della trascrizione fonemica:

{{-pron-}}
{{IPA|['äl̪ber̩o]|/'albero/}}

Registrazione vocale della pronuncia[modifica]

Una registrazione vocale (che deve essere opportunamente caricata su WikiMedia Commons), può esser richiamata tramite il template {{Sound}}. È sufficiente scrivere il nome del file (senza il prefisso "File:") come unico argomento del template. Per esempio, se la registrazione su Commons si chiama File:Italia_in_italian.ogg, si scrive:

{{Sound|Italia_in_italian.ogg}}

Se è necessario precisare il contesto della pronuncia, questo va indicato come secondo argomento (facoltativo). Per esempio, per collegare la registrazione su Commons del lemma casa, precisando che è pronunciato in italiano settentrionale, si scrive

{{Sound|it-casa.ogg|italiano settentrionale}}

Se non si conosce la trascrizione della pronuncia di un lemma in nessun alfabeto fonetico e si ha comunque a disposizione una registrazione vocale della pronuncia, è possibile inserire anche solo quest'ultima, direttamente sotto al template {{-pron-}}.

Casi particolari[modifica]

Seguono alcune indicazioni valide per tutte le lingue, necessarie per risolvere alcuni casi particolari non compresi nelle indicazioni generali date sopra.

Pronunce non univoche[modifica]

Quando un lemma in una lingua può avere più di una possibile pronuncia occorre scrivere una riga per ogni pronuncia. Ogni riga va iniziata con un asterisco (*); di seguito, tra parentesi e in corsivo, l'ambito nel quale si applica la pronuncia; infine la pronuncia come è stato spiegato nelle indicazioni generali. Ecco alcuni esempi.

In italiano, lemma pesca:

{{-pron-}}
* ''(il frutto e significati correlati)'' {{IPA|/'pɛska/}}
* ''(l'atto del pescare e significati correlati)'' {{IPA|/'peska/}}

In inglese, lemma present:

{{-pron-}}
* ''(aggettivo, sostantivo)'' {{IPA|/ˈprɛzənt/}}
* ''(verbo)'' {{IPA|/prɪˈzɛnt/}}

In latino, lemma verbena:

{{-pron-}}
* ''(classica, nominativo e vocativo)'' {{IPA|/werˈbeːna/}}
* ''(classica, ablativo)'' {{IPA|/werˈbeːnaː/}}
* ''(ecclesiastica)'' {{IPA|/verˈbena/}}

Varianti di pronuncia[modifica]

In alcuni casi non è possibile distinguere l'ambito entro il quale più pronunce sono possibili per lo stesso lemma. In questi casi, che devono essere rari e documentati, le varianti vanno messe sulla stessa riga separate dalla congiunzione "o". Esempio in italiano, lemma cespita:

{{-pron-}}
{{IPA|/ˈʧɛs.pi.ta/}} o {{IPA|/ˈʧes.pi.ta/}}

Risorse[modifica]

Questo è un elenco di risorse, alcune di queste reperibili online, da cui è possibile ricavare la pronuncia delle parole nelle varie lingue. La risorsa utilizzata va citata nella sezione {{-ref-}} in fondo al lemma.

Italiano[modifica]

WordReference.com Dizionario Italiano-Inglese
Il WordReference.com, nella sezione Dizionario Italiano-Inglese, riporta la trascrizione fonemica in celeste a fianco di ogni parola italiana, compresi i prestiti; in particolare per i prestiti dall'inglese riporta la pronuncia o le pronunce più comuni del lemma in italiano. Occorre un'unica accortezza, in quanto la pronuncia della <g> "dura" è segnata con la lettera [g] anziché con il simbolo [ɡ]. Esempi:
Cosa scrive il dizionario Cosa si scrive sul Wikizionario
bengala /benˈgala/
 {{-pron-}}
 {{IPA|/benˈɡala/}}
cataclisma /kataˈklizma/
 {{-pron-}}
 {{IPA|/kataˈklizma/}}
computer /komˈpjuter/
 {{-pron-}}
 {{IPA|/komˈpjuter/}}
handicap /ˈɛndikap, ˈandikap/
 {{-pron-}}
 {{IPA|/ˈɛndikap/}} o {{IPA|/ˈandikap/}}
Il codice per citare questa fonte è writen:
 {{-ref-}}
 * {{Fonte|writen}}
Garzanti versione online
Il Garzanti riporta la trascrizione fonemica solamente dei prestiti. La versione online è consultabile gratuitamente ma solo previa registrazione. La versione cartacea riporta la trascrizione IPA mentre la versione online riporta la trascrizione SAMPA e mette a disposizione una tabellina per convertire la trascrizione da SAMPA a IPA. La tabellina si completa tenendo presente che il carattere SAMPA ['] diventa il carattere IPA [ˈ] e il carattere SAMPA [g] diventa il carattere IPA [ɡ].
Cosa scrive il dizionario cartaceo Cosa scrive il dizionario online Cosa si scrive sul Wikizionario Oppure
computer [pr. /komˈpjuter/] computer

Sillabazione/Fonetica   [pr. / kom'pjuter /]

 {{-pron-}}
 {{IPA|/komˈpjuter/}}
 {{-pron-}}
 {{SAMPA|/kom'pjuter/}}
maquillage [pr. /makiˈjaʒ/] maquillage

Sillabazione/Fonetica   [pr. / maki'jaZ /]

 {{-pron-}}
 {{IPA|/makiˈjaʒ/}}
 {{-pron-}}
 {{SAMPA|/maki'jaZ/}}
Il codice per citare questa fonte è gar (per l'uso di questo codice vedi la documentazione del template {{fonte}}):
 {{-ref-}}
 * {{Fonte|gar|numero}}
Dizionario Italiano online
Il Dizionario Italiano online riporta la trascrizione fonetica larga in verde chiaro alla destra del lemma in blu. Sono presenti degli errori; alcuni sono facilmente risolvibili: la pronuncia di <nf> è scritta erroneamente [ŋf] anziché [ɱf], la pronuncia di <nv> è scritta erroneamente [nv] anziché [ɱv] e la pronuncia della <g> "dura" è segnata con la lettera [g] anziché con il simbolo [ɡ]; altri errori possono essere corretti solo confrontando con altre fonti, in particolare negli incontri di vocali non è chiaro se si tratta di dittongo o di iato. Non è affidabile nella pronuncia dei prestiti. Esempi:
Cosa scrive il dizionario Cosa si scrive sul Wikizionario
bengàla [beŋ'gala]
 {{-pron-}}
 {{IPA|[beŋ'ɡala]}}
cataclìsma [kata'klizma]
 {{-pron-}}
 {{IPA|[kata'klizma]}}
informàre [iŋfor'mare]
 {{-pron-}}
 {{IPA|[iɱfor'mare]}}
inventàre [inven'tare]
 {{-pron-}}
 {{IPA|[iɱven'tare]}}
Il codice per citare questa fonte è dizit (per l'uso di questo codice vedi la documentazione del template {{fonte}}):
 {{-ref-}}
 * {{Fonte|dizit}}

Italiano[modifica]

Dizionario Inglese-Italiano della Pronuncia
Il Dizionario online Inglese-Italiano della Pronuncia riporta la trascrizione fonetica usando lo stesso alfabeto italiano, in quel che il dizionario chiama "Pronuncia Scritta Semplificata" di particolare utilità per soggetti di Ipoacusia. Esempi:
Cosa scrive il dizionario Cosa si scrive sul Wikizionario
time usando l'alfabeto italiano si scriverebbe taim. Nell'alfabeto fonetico internazionale (IPA) si scrive taɪm.
 {{-pron-}}
 {{IPA|[taɪm]}}
able usando l'alfabeto italiano si scriverebbe eibol.Nell'alfabeto fonetico internazionale (IPA) si scrive ˈeɪbəl.
 {{-pron-}}
 {{IPA|[ˈeɪbəl]}}

Pagine correlate[modifica]