sturalavandino

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search


Lo Sturalavandino è un particolare tipo di ventosa, utilizzato per rimuovere le ostruzioni dagli scarichi dei lavandini e degli altri sanitari. Alla ventosa, solitamente di dimensioni consistenti e di forma a campana, è attaccato un bastone in legno o plastica che funge da manico e da elemento di trazione. Posizionando la ventosa sullo scarico e premendo con il bastone, si forza l'aderenza della ventosa stessa al tubo ostruito; ottenuta l'aderenza, si tira con il bastone per creare un dislivello aereo che sposti o svuoti lo scarico

Uno sturalavandino è molto più efficace quando c'è acqua nel tubo perché l'acqua è anelastica e quindi trasmette molta della forza applicata all'aria.

Quando lo sturalavandino non è sufficiente, viene spesso utilizzato in combinazione con uno sgorgatore chimico. Se ancora inefficace, può essere necessario l'intervento di un idraulico.

Funzionamento dello sturalavandino[modifica]

Quando si fa pressione con lo sturalavandino su un substrato solido, l'aria presente all'interno della ventosa viene espulsa quasi completamente. Tirando il manico, si aumenta il volume della ventosa e la sua pressione interna diminuisce. La forza che si esercita è uguale al prodotto della superficie per la differenza di pressione tra l'interno e l'esterno. Il volume interno viene fortemente aumentato e la pressione diventa trascurabile; la differenza di pressione è allora quasi costante ed uguale alla pressione atmosferica, e la forza resta dunque costante. In breve, la ventosa resiste perché mentre si tira si lotta contro la pressione atmosferica. Se la forza applicata per tirare è sufficiente, la deformazione della ventosa permette all'aria di entrare, e la forza diminuisce bruscamente poiché non ci sono più differenze di pressione tra l'interno e l'esterno.

Curiosità[modifica]

  • L'abbigliamento di "Capitan Ventosa", inviato di Striscia la notizia, prevede la presenza di uno sturalavandino in testa.
  • Quando si tira lo sturalavandino e l'aria entra nella ventosa, il brusco spostamento d’aria, e l’onda di pressione associata, creano il tipico schiocco, esattamente come per il tappo di una bottiglia di vino.
  • Il Plunger è un tipo di sordina per tromba e trombone che il più delle volte è costruito artigianalmente a partire dalla ventosa in gomma di uno sturalavandino.