traslazione

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

traslazione tra·ṣla·zió·ne/ sostantivo femminile

1. Trasferimento da una ad altra sede: t. della Santa Casa di Loreto, il trasporto avvenuto per circostanze miracolose della casa di Maria Vergine da Nazareth a Loreto.

2. In fisica: moto di traslazione, movimento rigido di un corpo che avviene in modo tale che ogni retta passante per una qualsiasi coppia di suoi punti mantiene inalterata la direzione.

bandiera italiana Italiano[modifica]

Open book 01.svgSostantivo

traslazione  (Wikipedia approfondimento) f sing (pl: traslazioni)

  1. (matematica)(geometria)(fisica)(meccanica) spostamento di tutti i punti di una distanza fissa in una sola direzione

Hyph.png Sillabazione[modifica]

tra | sla | zió | ne

Nuvola apps edu languages.png Pronuncia[modifica]

IPA: /trazlatˈtsjone/

Nuvola kdict glass.pngEtimologia / Derivazione[modifica]

dal latino translatio che deriva dal latino transferre cioè "trasferire"

Nuvola filesystems www.png Traduzione

Vedi le traduzioni
  • Francesco Sabatini e Vittorio Coletti, Il Sabatini Coletti, RCS Libri edizione on line
  • Vocabolario, Treccani edizione online

Altri progetti[modifica]