rattuso

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

Aggettivo qualificativo. Termine dialettale siciliano (canicattinese, AG). Etimologia: rattuso, da ratto. Serve per identificare ragazzi più unici che rari, dal fisico esile e gracile, che gracida a momenti e con le camicette stirate, con le trapuntine. (? questa notizia proviene da fonti non attendibili). Marameo non ci credete. Vabbè, dato che nessuno ci cancella questa pagina, meglio specificare ancora di più il termine. Ieri sera eravamo in un momento un po' particolare della nostra vita, quindi non ci siamo dilungati bene in questa definizione. Bene, detto questo, rattuso in realtà abbiamo scoperto che vuol dire volgare, invadente e viscido... ma pensateci bene, rattuso non ha un suono più adatto a definire una persona piccolina, gracilina e che pare un piccolo ratto? Ragionate gente, il vocabolario non è degli aristocratici, delle élite, ma del popolo, pertanto è il popolo a dover decidere!!