scena

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.

bandiera italiana Italiano[modifica]

Open book 01.svgSostantivo[modifica]

scena f sing (pl: scene)

  1. (teatro) area fisica, palcoscenico od anche luogo immaginario che costituisce lo sfondo di una rappresentazione teatrale
    • a teatro è importante saper modificare bene la scena
  2. (letteratura) (cinema) la più piccola unità narrativa che abbia una propria autonomia all'interno di una sceneggiatura

Hyph.png Sillabazione[modifica]

scè | na

Nuvola apps edu languages.png Pronuncia[modifica]

IPA: /ˈʃɛː.na/ SAMPA: /"SE:.na/

Nuvola kdict glass.pngEtimologia / Derivazione[modifica]

dal latino scaena, che deriva dal greco σκηνή ossia "tenda, fondale del palcoscenico"


Icona sinonimi.png Sinonimi[modifica]


Nuvola apps tree.png Parole derivate[modifica]

Isimple system icons web find.png Proverbi e modi di dire[modifica]

  • ritirarsi dalla scena: scomparire, dimettersi dal proprio ruolo
  • fare scena: lamentarsi vistosamente ed esageratamente
  • far scena muta
  • agire dietro le scene

Nuvola filesystems www.png Traduzione[modifica]

Flag of Lombardy.svg Lombardo[modifica]

Open book 01.svgSostantivo[modifica]

scena m sing (pl: scenn)

  1. cena
    • lascena a che ura gh'ela?: la cena a che ora è?
  2. scena
    • hoo perdüü l'ültima scena del film: mi sono perso l'ultima scena del film
  3. situazione ridicola o strana o imbarazzante
    • te gh'evet de vedè che scena ch'el m'ha faa: dovevi vedere che scena mi ha fatto

Hyph.png Sillabazione[modifica]

scè | na

Nuvola apps edu languages.png Pronuncia[modifica]

IPA: /ˈʃeːˌna/

Nuvola kdict glass.pngEtimologia / Derivazione[modifica]

Etimologia mancante. Se vuoi, aggiungila tu.

Fairytale right blue.pngFairytale left blue.png Antonimi/Contrari[modifica]

Nuvola apps tree.png Parole derivate[modifica]

Nuvola apps kreversi.png Alterati[modifica]

  • italiano
  • lombardo
    • Pietro Monti, Vocabolario dei dialetti della città e diocesi di Como con esempi e riscontri di lingue antiche e moderne, Dalla Società tipografica de'classici italiani, 1845, pag 246.